lunedì 31 agosto 2015

PLURIOMICIDIO DI STATO. L'IDIOTA MUGHINI

Avete mai visto quella faccia da idiota saccente di Giampiero Mughini che, quando parla, gesticola con tutto il corpo, muovendo la testa in alto ma piegandola all'indietro per poi abbassarla mentre semina le sue perle di saggezza? Egli rappresenta da solo l'idiozia di tutti coloro che vittime della falsa ideologia della falsa sinistra vuole ancora una volta ridimensionare l'orrore del pluriomicidio commesso da un negro della Costa d'Avorio, cioè da un clandestino invasore, nemmeno un cosiddetto profugo perché non proviene da uno Stato africano in stato di guerra civile. Come sappiamo, questo negro ha ucciso un uomo sgozzandolo e ucciso la moglie buttandola dalla finestra. Ma per il Mughini è un fatto su cui non si deve esagerare perché un fatto isolato. Mica sono tutti così! Ecco la solita risposta di coloro che stanno portando l'Italia allo sfacelo con uno sgoverno avente a capo un pazzo. A tal punto oggi arriva la follia della falsa sinistra. Poi il negro clandestino è tornato nel "centro di accoglienza" di delinquenti pagati anche con le tasse dei coglioni che non si ribellano a questa invasione. La figlia dei genitori uccisi ha dichiarato giustamente che questo è un omicidio di Stato e chiederà i danni al governo. E' chiaro che la sua giusta rabbia farà un buco nell'acqua. Ma mi è stato detto da un suo collaboratore che Magdi  Allam sosterrà la tesi dell'omicidio di Stato cercando degli avvocati disposti a sostenere questa tesi. Sarà anche questa iniziativa un buco nell'acqua perché giuridicamente difficile da sostenere. Come si può pensare di riuscire a far condannare il governo se la magistratura è quasi tutta della falsa sinistra? E poi è difficile imputare tutto il governo, essendo i maggiori responsabili il pazzo che sta a capo del governo e il traditore, schifoso poltronista, ministro dell'interno Alfano. Ma importante è che questo governo sia  portato alla sbarra accusato di omicidio di Stato perché la verità è che esso è tutto insieme corresponsabile di questa continua invasione giocando a scarica barili: se ne deve occupare l'Europa. NO, maledetti! Ve ne dovete occupare voi smettendo di andare a prendere questi invasori vicino alle coste della Libia, con sperpero di mezzi e di danaro. Non si tratta di preporre la salvezza della vita di coloro che non meritano salvezza perché si affidano a dei trafficanti e che, come ho detto altre volte, debbono essere considerati alla stregua di pirati perché stanno su barconi che non battono bandiera di alcuno Stato. Ma questo non entra né in testa né in culo a questa gentaccia che ci sgoverna. Maledetto anche il papa che con i suoi quotidiani sproloqui favorisce questa invasione africanizzando e islamizzando ogni giorno di più l'Italia.  Ha fatto bene l'Inghilterra, che si è mossa troppo tardi: niente più stranieri, nemmeno europei dell'UE, che non abbiano un lavoro.  Questo è l'esempio da prendere. Che ci vuole ad affacciarsi alle coste della Libia affondado i barconi? Io li affonderei anche già pieni. Ma poiché questo molti lo pensano ma non lo possono dire (come Salvini) vengano affondati vuoti con ricognizione aerea. Mica saranno poi di numero infinito questi barconi. Dopo i primi affondamenti la smetterebbero. Gli ignoranti o i disonesti dicono che la legge internazionale del mare impone il salvataggio di un natante che si trovi in difficoltà. Ma non aggiungono che questi natanti debbono essere regolari, cioè debbono battere bandiera di uno Stato in cui figurano registrati. Altrimenti sono dei fuori legge, dei pirati, che non hanno diritto ad alcun soccorso. E' possibile che non abbia mai sentito uno affacciare questo argomento? Nemmeno tra coloro che sono contrari all'invasione, come il solito Salvini che dice: aiutiamoli a casa loro. Ma perché debbo aiutarli a casa loro con le tasse?  Non si risolve così il problema. In Africa non vi sono uomini ma topi che prolificano come topi. Anzi, peggio. Perché è stato fatto un esperimento. Dei topi sono stati chiusi in gabbia e lasciati con poco cibo. Hanno smesso di accoppiarsi perché avevano capito che facendo figli il cibo non sarebbe bastato nemmeno per essi. Dunque questi invasori africani (per di più quasi tutti islamici) sono peggio dei topi, perché hanno un cervello inferiore a quello dei topi. Prolificano e poi invadono l'Europa. Bisogna operare una derattizzazione. Prima di tutto non andando a prenderli sulle coste della Libia e aspettare che affondino prima che giungano su coste europee. Perché per il diritto internazionale del mare questi uomini topi peggio dei topi non hanno diritto ad alcun soccorso. Anche questo li scoraggerebbe. Soltanto gli stronzi ora possono dire che sono un cinico privo di sensibilità per la vita umana. Per me questi non sono nemmeno umani. Prima viene la mia vita. E fuori gli invasori. Intendiamoci: per me non sono umani nemmeno quelli di questo sgoverno italiano. Più in generale tutti quelli della falsa sinistra, che vedrei messa tutta su dei barconi sequestrati  per spedirli in Africa senza ritorno.       

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Siamo in uno stato di calamità, ormai.
Già anni fa affermavo che se le cose avessero continuato così, ogni comune d'Italia si sarebbe trovato a dare rifugio a questi soggetti, mi dicevano che esageravo, alcuni, ma i fatti mi stanno dando ragione, purtroppo, e anche piccole realtà del nostro paese, finora graziate da questa invasione di locuste, (come piccoli centri agricoli o piccoli paesini) presto diverranno zone ad alto rischio, tanto che Calcutta e il Bronx a confronto saranno considerati quartieri di lusso per i vip.
Io inviterei i buonisti come Mughini a prendersi in casa uno o più di questi soggetti, poi vediamo se non cambiano idea.

Cecilia.

Anonimo ha detto...

Prof. Melis, lei cosa ne pensa della laurea in lettere con specializzazione in letteratura francese?

Selene

Eva de Molay ha detto...

Lei non è affatto cattivo, esprime il pensiero di molti senza autocensurarsi come fanno molti ipocriti. Ormai non sento più nulla quando affonda un barcone... Quando la gente gioca alla roulette russa e poi gli va male perché dovrei dispiacermene? Mi spiace piuttosto quando un uomo muore sul lavoro, lo dicono al Tg nei titoli di coda perché non gliene frega un cazzo a nessuno. Mentre pretendono che piangiamo per esseri primitivi che pagano delinquenti per violare leggi e invaderci senza ritegno. Quella bestia che ha assassinato i due coniugi anziani è il prototipo della mentalità di questi invasori. Piango per le nostre vittime, loro stavano a casa e sono morti uccisi da merde che sono state salvate in mare da noi, ed ecco lampante emergere la loro riconoscenza verso di noi. A questo punto dico solo che più barconi affondano, meno ne arrivano qui. E si riduce di un po' il sovraffollamento del pianeta. Anche io sono cattiva, però mi mantengo da sola e non facciola piattola parassita degli altri.

pietro melis ha detto...

Studi il cinese per non rimanere disoccupata.

Pietro Melis ha detto...

Non offenda le "bestie",che io chiamo animali non umani, migliori di questi invasori

DeLarge Alex ha detto...

Complimenti, ho scritto qualcosa a riguardo, saluti
http://www.spaccanapoliblog.it/giampiero-mughini-la-decadenza-culturale/