sabato 31 ottobre 2015

IL CULIMONIO. ESAME DI GINECOLOGIA

Prof.: Quanti tipi di parto abbiamo?
Studente: il parto uterino, il parto cesareo...
Un compagno scherzando suggerisce da dietro: il parto anale. 
Lo studente senza riflettere: ...e il parto anale.
Prof.: che cosa ha detto? 
Lo studente, accortosi subito della fesseria che aveva detto, rimedia subito. Si professore, si dà il caso di una donna che circa vent'anni fa mise al mondo questo stronzo (indicandolo) che mi ha suggerito la risposta.      
Commento: Sino a quando non esisterà il parto via di culo i rottinculo non possono pretendere di abolire la distinzione naturale tra il culo e la vagina. Si dovranno accontentare del culimonio.

'CULIMONIO' 29-10-15 - YouTube

www.youtube.com/watch?v=GbTqKd52Jbk
2 giorni fa - Caricato da Vista Agenzia Televisiva Nazionale
SGARBI: UNIONI CIVILI, MATRIMONIO OMOSSESSUALE DOVREBBE CHIAMARSI 'CULIMONIO ...

9 commenti:

Lorenzo ha detto...

Lei è un essere rivoltante. Chiamare "rottinculo" gli omosessuali è vergognoso ma capisco che non avendo alcun argomento (se non odio e veleno) sia arduo pensare a cose diverse.

Pietro Melis ha detto...

ERo incerto se pubblicare il rivoltante commento di questo individuo (il bue che dice cornuto all'asino). Ho deciso di farlo perché è una conferma che i pederasti sono dei disonesti che si rufugiano dietro gli eufemismi (parità di diritti, diritto all'saffettività). Evitano sempre di dire che il loro diritto all'affettività si traduce nellinculamento. Che lo dicano questi disonesti. E se si inculano scappa fuori la verità che hanno il culo rotto in cui il cazzo va a contatto con la merda.Se si demolissero pubblicamente gli eufemismi questi disonesti perderebbero tutta l'arroganza che hanno. E sarebbero costretti a parlare di inculamento e a dire che incularsi è normale. Non replicherò a questo idiota. Di cui non pubblicherò altre escrescenze anali.

barbara bonelli ha detto...

Che poesia il suo linguaggio ... davvero non riesce ad esprimersi diversamente?

Pietro Melis ha detto...

O imbecille! Se la prenda con Sgarbi autore del neologismo culimonio. Gli scriva nel suo sito. E non rompa i coglioni a me. Io mi adatto al linguaggio che un individuo come lei si merita.Contro tutte le imposture degli eufemismi che usano i rottinculo. Froci, culatoni, ricchioni, invertiti, etc. Ampia libertà di scelta. Però mi piacerebbe stare tra due lesbiche. Se lei avesse letto 1/10 dei libri (non romanzi) che io ho studiato (non soltanto letto) non sarebbe un'ignorante come è. Con Sgarbi dovrei gridarle: capra! Ma io non voglio offendere le capre perché lei è peggiore di una capra, più intelligente di lei.

Federico Giuli ha detto...

Il problema non è citare il (vergognoso) neologismo di Sgarbi ma cucirci attorno tutte le sue terrificanti offese agli omosessuali. Froci, rottinculo, invertiti... Ma perché, scusi? Si è sempre liberi di esprimere le proprie opinioni ma non quando ledono la dignità (o la libertà) altrui. Cosa le hanno fatto di male i gay?

Federico Giuli ha detto...

Ma A LEI personalmente cosa hanno fatto? Perché più che perorare una causa sta spandendo insulti e odio a destra e a manca.

Pietro Melis ha detto...

Non debbono rompere i coglioni pretendendo di essere normali con schifose pagliacciate pubbliche e pretendendo l'inseminazione eterologa comprando uteri in affitto, l'adozone di figli e la pensione di reversibilità. Per il resto basta il Codice Civile e si inculino quanto vogliono.

barbara bonelli ha detto...

Beh ... se il "normale" è lei ... viva tutti gli altri! AHAHAHAHAHHA

Pietro Melis ha detto...

Ma mi faccia un pompino se non è brutta e vecchia. Comunque lei non cagherà più nel mio blog