lunedì 23 novembre 2015

W L'ISIS DEI PAZZI ASSASSINI. ALMENO SONO SINCERI. CONTRO LE IMPOSTURE DEI COSIDDETTI MODERATI

Sto vedendo e ascoltando degli islamici impostori (trasmissione Quinta colonna in rete4) che continuano a ripetere che l'islam è religione di pace. E quando ha preso la parola Magdi Allam facendo riferimento ai capitoli V, VIII, IX dove si giustifica la violenza di ogni genere contro i non musulmani("percuotete, percuotete loro le cervici, spezzate loro ogni dito", Sura VIII), facendo anche riferimento alla biografia ufficiale di Maometto dove si dice che nel 622 fece decapitare centinaia di ebrei che non si volevano convertire, i musulmani impostori presenti lo interrompevano per impedirgli di parlare dicendo che quelle frasi debbono essere contestualizzate. Che cazzo vi è da contestualizzare quando si dice, per esempio (Sura V), che gli infedeli (corruttori della terra) debbono essere amputati delle mani e dei piedi e crocifissi? E vi era un ignorante avvocato d'ufficio di questi impostori, Roberto Formigoni, testa di cazzo, che bisognava comunque distinguere tra estremisti e moderati. Non può entrare in testa a questi conduttori di trasmissioni che bisogna finirla di evitare di citare quel libro di merda del Corano per metterla in culo a questi maledetti impostori, perché tanto dalla loro testa rovinata dal Corano non può uscire pubblicamente la verità, che Maometto è stato la più grande disgrazia della storia. Questi impostori sono peggio dell'ISIS, perché almeno questi sono sinceri nel predicare l'odio, mentre gli impostori si nascondono dietro le menzogne per meglio infiltrarsi in Occidente, giungendo a negare persino la verità delle frasi terribili del Corano, che dovrebbe essere posto fuori legge, con la chiusura delle moschee dove falsamente vanno a pregare. Che cosa dicono  nelle loro preghiere di merda? 
Mentre l'Isis può essere sconfitto per sempre in poco tempo se si ha la volontà di sconfiggerlo per sempre con una guerra di terra, non bastando i bombardamenti aerei, incominciando ad aiutare il governo laico di Assad in Siria, liberandola dall'occupazione di tutti i suoi oppositori, gli islamici impostori continueranno a proliferare grazie alle loro imposture e menzogne dietro le qualisi mimetizzano coloro che alimentano il terrorismo. Soluzione? Espellerli tutti in quanto si dichiarano seguaci del Corano. Ma non basta. Bisogna decidere di scegliere tra Dio e Mammona (il danaro). Se l'Occidente non vuole rinunciare a  Mammona continuando a preferire il commercio con gli Stati islamici allora gli resterà dio, ma quello merdoso del Corano con il terrorismo. Gli Stati islamici, non avendo più aerei, navi, armi, macchine ospedaliere, farmaci (giacché importano tutto) sarebbero ridotti allo stato di assoluta  impotenza rimanendo isolati dal resto del mondo.            

1 commento:

natascia prinzivalli ha detto...

Ha ragione Augias quando dice che nei testi sacri si può trovare tutto il bene e tutto il male.