domenica 6 marzo 2016

BASTA! A MALI ESTREMI ESTREMI RIMEDI

Se continua l'invasione dell'Europa durante l'inverno quale sarà l'invasione successivamente? I peggiori sono i siriani, colpevoli di avere abbandonato vigliaccamente la Siria dopo avere provocato la ribellione contro il governo di Assad, con conseguente invasione da parte dei tagliagole dell'ISIS. Nessuna pietà per questi falsi profughi di guerra, che essi stessi hanno voluto. Una buona parte del territorio è rimasta sotto il governo di Assad, che ha riconquistato altro territorio grazie all'aiuto della Russia. Che questi siriani tornino in Siria pentiti e si mettano al servizio del governo di Assad giacché giustamente il governo li considera disertori. Se non lo fanno non hanno diritto d'asilo, non essendo nemmeno profughi di guerra, a parte il fatto che se l'Europa dovesse accogliere tutti profughi di guerra vi sarebbe il collasso dell'Europa stessa. Bisogna che le destre impediscano a degli scellerati come la culona Merkel di continuare a favorire l'accoglienza. La culona ormai sta perdendo consenso e la destra troppo tardi si sta fecendo sentire con manifestazoni di piazza. Essa è data oggi al 17%. Non capisco perché sia ancora a questa percentuale bassa. Ma sono state sempre le minoranze a fare una rivoluzione. E ormai occorre una rivoluzione in tutti gli Stati  europei, contro la feccia delle false sinistre della solidarietà che infangano il diritto con la morale. Dovrebbero essere recintati i confini con reti metalliche in cui passi la corrente ad alto voltaggio. Con la scritta anche in arabo: CHI TOCCA LA RETE MUORE.  E non bastando le parole aggiungere
Risultati immagini per teschio dei pirati     
L'Ungheria e la Macedonia hanno innalzato delle reti. Ma servono a nulla perché vengono tagliate. Manca la corrente.   
E non mi dicano quelli della falsa sinistra che questa sarebbe una soluzione nazista. La culona Merkel proviene dalla Germania dell'est (ex Repubblica popolare comunista) dove i confini con la Germania dell'ovest (Repubblica federale con capitale Bonn) erano segnati da una rete percorsa da corrente elettrica, ma a basso voltaggio. E se qualcuno, con qualche artificio (per esempio con guanti di gomma), riusciva a procurarsi un varco, le guardie di frontiere (i famosi vopos) erano autorizzati a sparare sino ad uccidere. In Italia, purtroppo, non è possibile mettere delle reti, perché  possono sempre sbarcare in quella maledetta isola chiamata Lampedusa, isola accogliente dove gli abitanti con a capo una sindaco imbecille, la Nicolosi, fanno i buonisti a spese degli altri. Per usare un famoso detto, fanno i froci con il culo degli altri. E un medico di Lampedusa, Pietro Bartolo, ha sfruttato l'occasione per diventare protagonista del film Fuocoammare, un cagata pazzesca a cui soltanto la Germania della culona Merkel poteva dare l'Orso d'oro. Un esempio di come si possa sfruttare il buonismo per fare soldi. 
Ma vi potrebbe essere la via verso l'Albania per entrare in Puglia. A questo punto dovrebbe essere l'Albania a costruire reti per impedire l'ingresso degli invasori. Ma sarebbe necessario allora un accordo dello sgoverno italiano con l'Albania. Cosa impensabile. Ma di fronte ad una invasione dirottata in Italia scoppierebbe tutto. A questo punto è sperabile che capiti una rivolta contro questa falsa sinistra per liberarci di questi bastardi dello sgoverno con a capo un esagitato autistico da ricoverare in psichiatria.       

8 commenti:

Anonimo ha detto...

professore,
in un certo senso ha ragione anche half ano. come erigere muri in italia e in grecia che sono sul mare ? li costruisci in acqua ? bisognerebbe pattugliare le coste e sparare per avvertimento, intimando di tornare indietro. ma happy days renzie ha firmato tutti gli accordi possibili per il servizio taxi italia-libia ! voterò la Meloni, come le dicevo, anche se temo non basti...
saluti,
marco

Omer ha detto...

In Italia, come dice il disonorevole Ministro degli Interni, alias Kermit (la rana del Muppet Show), "siamo campioni dell'accoglienza" ed è ammirevole che gli altri Stati europei ce la mettano tutta per lasciarci questo bel primato.

Anonimo ha detto...

Siamo invasi dai peggio criminali e parassiti che esistano al mondo.
Dobbiamo respingere con ogni mezzo questa invasione di merda.
Ci vuole una rivoluzione in Italia!
W Putin!!!

Francesco ha detto...

Non basterà la Meloni, poco ma sicuro. E' una cristianuzza, col sacro valore della vita umana. Per sua stessa ammissione, questo è il motivo per cui non accetta la pena di morte. E ciò in risposta alla domanda sulle differenze fra lei e la Le Pen. Quest'ultima non è, imho, l'ideale, ma sempre meglio senz'altro. Fino a quando non si infrange il tabù della vita umana sacra e intoccabile, non verremo a capo di niente. Del resto, in un pianeta che "non è stato fatto" per 7G di uomini-formica (dico "fatto" in senso puramente retorico), non potrebbe essere altrimenti. Cosa per cui salvare vite è esiziale, non meritorio come si vanta quel frollino di premier ripieno che abbiamo.
Neanche Salvini mi sembra meglio, accoglienza no e aiutiamoli a casa loro, ammuffita retorica reaganiana. Cioé, se non vuoi essere invaso, allora paga. E io che vorrei stare in santa pace, senza pagare e senza essere invaso (e credo anche tu e tanti altri). Soprattutto, dovrebbe smetterla di accettare la storia di quelli "che scappano dalla guerra". Primo, perché al centro ci sono i nostri spazi, e le nostre risorse: Italia, Europa e mondo sono sovrappopolati, ognuno si tenga i suoi e non pretenda di scaricare su altri il proprio eccesso demografico. Secondo, perché non siamo obbligati, come ripete qui il professore, e terzo perché non si scappa dalla guerra. Abbiamo fatto due guerre mondiali, senza invadere altri paesi. Questi siriani sono dei furbetti che usano la guerra come scusa, visti i paesi di arrivo (ho sentito persino che qualcuno ha attraversato la Russia per presentarsi al confine norvegese, chiamali fessi).
Non voto più per nessuno, in attesa che arrivi qualcosa di nuovo. In questi non c è da sperare.

Anonimo ha detto...

@Francesco
piuttosto che non votare, voti la Meloni ! capisco il suo disagio, e non voglio fare propaganda, ma non votare è peggio ! la destra si lamenta - fatto storico, documentato anche ai tempi di Almirante, che i suoi potenziali elettori non vanno alle urne.
e non sia così pessimista, non credo che la ragazza sia stupida, cristiana o no.
saluti,
marco

Francesco ha detto...

Non ho detto che è stupida, ho detto che i suoi cosiddetti valori farebbero del male all'Italia. Non sia così pessimista, e come si fa a non esserlo?
La Meloni dovrebbe smetterla con la storia che gli italiani devono fare più figli e della vita umana sacra e inviolabile (anche quella dell'invasore, anche quella del delinquente). Questa è la stessa destra del Cara di Mineo e delle sanatorie. Anziché lamentarsi dell'astensione, dovrebbero farsi un esame di coscienza, e domandarsi perché questi potenziali elettori non vanno a votare.

Anonimo ha detto...

@Francesco
come diceva il mio vecchio, la vita umana è sacra e inviolabile finchè qualcuno non ti spara e te la porta via ! in alcuni stati, se nota, non è così sacra e inviolabile. stati uniti e cina, ad esempio. c'è la pena di morte. le sanatorie le faceva Berlusconi e non credo la Meloni sia interessata. sui figli poi ha ragione : l'italia si sta spopolando. sono altri i paesi in cui andrebbero controllate le nascite...gli elettori di destra non votano perché sono dei perfezionisti. non si accontentano. ma a volte è meglio scendere - solo di poco - al compromesso.
saluti,
marco

Pietro Melis ha detto...

Piuttosto che non votare è meglio andare al seggio per iscriversi e poi rifiutare le schede. In base ad una vecchia circolare ministeriale il presidente del seggio ha il dovere di mettere a verbale i motivi del rifiuto del voto. Si può anche consegnare un foglio in cui si spiegano diffusamente i motivi del rifiuto. Tale foglio deve essere allegato al verbale in cui si specifica che l'elettore ha rifiutato il voto. Questa seconda soluzione è migliore perché nel primo caso il presidente del seggio esercita una censura a seconda di ciò che si dichiara. Io è da qualche anno che faccio così. Dichiaro a voce che non mi sento rappresentato da alcun partito e specifico nel foglio i motivi.