mercoledì 31 agosto 2016

UN SUBANIMALE A CAPO DI UNO SGOVERNO IN ITALIA. SOLO IL BOY SCOUT POTEVA FARE

Inviato a matteo@matteorenzi.it; matteo@governo.it 

Il messaggio è stato letto in data mercoledì 31 agosto 2016 23:41:00 UTC.
Final-recipient: RFC822; matteo@governo.it
 
Dire che costui sia un animale sarebbe fargli un elogio. E' un subanimale che si permette di offendere gli animalisti, e perciò anche me, definendoli CEREBROLESI. Come sotto documentato.
Non si sa come classificare questo lurido individuo. Se fosse lucido di mente bisognerebbe dire che è un criminale della politica che, dopo avere usurpato il potere senza essere passato per le elezioni, vuole uccidere la democrazia dopo essere riuscito con i suoi leccaculo poltronisti a fare approvare - da un parlamento privo di legittimità perché costituito da una maggioranza formata da traditori e da transfughi, per di più eletti sulla base di una legge elettorale anticostituzionale (porcellum) - un schiforma della Costituzione (come l'ha definita Travaglio) sperando in un referendum purtroppo senza quorum. Ma, considerando che è un esagitato esibizionista, un parolaio mendace che si è appropriato della RAI e che non sa parlare se non gridando e vomitando parole senza costrutto, bisogna pensare che meriterebbe un ricovero in psichiatria con Trattamento Sanitario Obbligatorio (TSO). Un vero CELEBROLESO a capo dello sgoverno a causa degli imbecilli o disonesti che gli hanno dato credito. Continua a vantarsi della "buona scuola" (vedere il suo sito). Il figlio di un mio conoscente con la "buona scuola" ha dovuto lasciare Cagliari perché gli hanno imposto un insegnamento a Milano senza nemmeno avere ancora stabilito a quale scuola e a quale sede debba essere assegnato. Laureato in geologia e con l'abilitazione conseguita molti anni fa aveva fatto sino ad oggi l'insegnante precario perché non venivano mai fatti concorsi. Ottenuto per concorso l'insegnamento stabile è stato costretto a scegliere: o vai a Milano o perdi l'insegnamento. Pertanto ha dovuto prendere a Milano una camera in affitto a due letti che costa 500 euro al mese per letto. Non sa quanto la scuola sia lontana dalla camera in affitto. Pertanto non sa quanto dovrà spendere ogni giorno usando i mezzi pubblici di trasporto. Dovrà spendere poi buona parte dello stipendio (1500 euro) per mangiare. Quanto gli rimarrà in tasca? Naturalmente i viaggi in aereo sono a sue spese. Viveva nella casa di proprietà del padre, non essendo sposato, e dunque non pagava affitto. Immaginiamoci il caso di uno che, avendo famiglia da mantenere, si veda spostato da Cagliari a Milano. E questo sarebbe un esempio di "buona scuola". Aveva promesso di abbassare le tasse. NIENTE. Sono aumentate. Aveva detto che con il jobs act (come se non esistesse l'italiano) sarebbero aumentati i contratti di lavoro a tempo indeterminato. FALSO.  Ha anche introdotto il licenziamento senza giusta causa. Ha detto che sarebbe aumentata l'occupazione. FALSO. Ha fatto il gioco delle tre carte trasformando i contratti a tempo determinato in quelli a tempo falsamente indeterminato riducendo per tre anni i contributi a carico del datore di lavoro, che dopo i tre anni può licenziare per assumerne altri, e così via. Aveva promesso di abolire il bollo d'auto. NIENTE. Tanto per raschiare il barile ha aumentato da 20 a 30 anni l'esenzione dal bollo d'auto per le auto di interesse storico. Surretiziamente sta aumentando le imposte indirette. Certamente aggiungerà altre accise per la benzina dopo l'ultimo terremoto. Proseguendo nella pratica di aggiungerne sempre un'altra dopo un terremoto. Accise che comprendono ancora quella introdotta dal fascismo per la guerra d'Etiopia del 1936. Ha persino introdotto il canone nella bolletta elettrica (cosa pazzesca) trasformando il canone in una tassa, mentre la bolletta elettrica non è una tassa. Come se la TV fosse un servizio necessario e uno non avesse il diritto di vedere gratis tutti canali delle TV commerciali. Avrebbe invece dovuto usare il metodo di Sky, permettendo di vedere i canali RAI solo a quelli che avessero pagato il cosiddetto canone, e oscurando i canali Rai per quelli che non fossero stati disposti a pagare il canone, non imponendone il pagamento con la bolletta elettrica. Ha lasciato intatta la famigerata legge Fornero concedendo che uno vada in pensione prima ma con forte riduzione della pensione. Concede un'altra regalia elettorale di 500 euro una tantum agli studenti per acquisto di libri, pur potendo i 500 euro essere spesi per altre cose. Ha detto che avrebbe riformato la giustizia. NIENTE. Tutto peggio di prima. Gli organici diminuiscono perché i giudici che vanno in pensione non vengono sostituiti e si allungano i tempi per avere una sentenza soprattutto nel civile, che è uno sfascio. Ha detto che avrebbe introdotto la responsabilità civile per i giudici. NIENTE. I giudici continuano a fare carriera per sola anzianità senza alcun controllo di merito, non sopportanto né concorsi né esami per avanzare di grado (come invece nelle Università).  Essi rimangono esenti da qualsiasi responsabilità DIRETTA anche quando facciano sentenze chiaramente aberranti. Per essi non vale il detto "La legge è eguale per tutti". Disgrazie continue. 
Non parliamo poi dell'invasione che stiamo subendo da parte di individui che secondo le leggi internazionali del mare debbono essere considerati alla stregua di pirati perché arrivano su barconi che non battono bandiera di alcuno Stato. Il colmo è che vanno a prenderli pazzescamente sulle coste della Libia anche con navi straniere per poi scaricarli in Italia, mentre una nave è territorio nazionale dello Stato di cui la nave batte bandiera e perciò non ha alcun diritto di scaricarli in altro Stato. Qualcuno mi spieghi questo assurdo in contrasto anch'esso con le leggi internazionali del mare. Comunque una spiegazione cerco di darmela: abbiamo un delinquente o un pazzo come capo dell'attuale sgoverno. Questi invasori costano come minimo (dati ufficiali) 1100 euro al mese per mantenerli senza fare un cazzo. Mentre i disoccupati non sanno come fare per sopravvivere (la disoccupazione giovanile, sempre secondo i dati ufficiali, è al 60%). Questi invasori (sempre dati ufficiali, e perciò falsi per difetto) costano circa 4 miliardi di euro l'anno. Spesa destinata ad aumentare perché l'invasione continua. E poi questo criminale o pazzo va  dalla culona Merkel, con cui ama più spesso farsi vedere con faccia da tronfio e mento puntato in alto (una tragica e farsesca e ridicola imitazione di Mussolini),  per chiederle il permesso di poter aumentare il deficit annuale con la flessibilità (ma stando entro il 3% nel rapporto con il PIL) per finanziare la ricostruzione delle case terremotate. Ma in che lingua parla con la culona Merkel, visto che non conosce il tedesco e parla un inglese maccheronico? Scarica sull'Europa il problema dell'invasione invece di promuovere uno sbarramento degli invasori di fronte alla Libia ormai senza governo. Al contrario, si vanta si salvare le vite di questi invasori facendo intervenire anche navi straniere (persino norvegesi e islandesi, che non fanno parte della disgrazia dell'UE), peggiorando il "mare nostrum" inventato dallo scellerato ed inetto suo predecessore Enrico Letta, a cui fece le scarpe dopo avergli detto il famoso "stai sereno". Individuo falso e spregiudicato assetato di potere. 
E poi si chiedono 2 euro agli italiani a favore dei terremotati. Sinora sono stati raccolti appena 10 milioni di euro. Ha stanziato solo 50 milioni di euro come primo intervento a favore dei terremotati. Una miseria che serve a nulla. Un individuo simile dovrebbe meritare il tirannicidio. Prima ha detto che se avesse vinto il NO al referendum si sarebbe dimesso. Poi, avendo paura della vittoria del NO, ci ha ripensato ammettendo di avere sbagliato nel personalizzare il referendum concludendo che sarebbe comunque durato sino al 2018. Io da molti anni ho abolito quei pochi sorsi di vino rosso a pranzo. Ma giuro che, se vincerà il NO e questo lurido individuo sarà comunque bruciato per sempre, e pertanto non avrà più credibilità nemmeno presso i suoi disonesti leccaculo che lo sostengono per non perdere la poltrona almeno sino al 2018, mi comprerò una bottiglia del più famoso e costoso champagne che è il Dom Perignon per brindare alla sua morte, purtroppo solo politica.  
Se leggete il suo sito leggerete tutte le sue vanterie. Lo definisco il VANTONE (come dal  titolo di una commedia di Plauto, altrimenti nota dal suo titolo originale Miles gloriosus). Si vanta di essere stato un boy scout ed averne conservato lo spirito. Ma di avere partecipato alla ruota della fortuna di Mike Bongiorno non ha scritto. Che abbia conservato lo spirito del boy scout questo disonesto (anche cretino pur nel suo essere d'animo un "cattivo", come lo ha definito Carlo Freccero) non va di certo a suo merito. Tutti conoscono la definizione dei boy scout: sono dei bambini vestiti da cretini guidati da un cretino vestito da bambino. Nella sua vita meschina non ha avuto mai un mestiere sapendo fare solo il parassita della politica. Divenne presidente della provincia di Firenze e allora, sfruttando una delle tante leggi a favore della disonestà politica, chiese al padre di figurare come dipendente di una società costituita dal padre per la distribuzione dei giornali in modo da farsi pagare i contributi per la pensione dalla stessa provincia. Talis pater talis filius. Poi si presentò candidato per la carica di sindaco dicendo (come si ricava dalla autobiografia del suo sito): “O cambio Firenze o cambio mestiere e torno a lavorare”. Che incredibile faccia da culo! Quando mai ha avuto un mestiere e ha fatto un lavoro fuori della politica? Ma gli allocchi abboccarono. Maledetti fiorentini. Per colpa loro ce lo troviamo a capo di questo sgoverno di disonesti. Questo individuo è anche un cretino pur nel suo essere un criminale della politica. Per circa un anno mi ha rotto i coglioni mandandomi le sue eNewes, che io ogni volta gli rispedivo aggiungendovi le parolacce che si meritava. Finalmente ha smesso di rompermi i coglioni. E spero che la maggior parte degli italiani, se non è cogliona, con la vittoria del NO al referendum liberi l'Italia dalla sua vomitevole presenza. Restituendogli il meritato "stai sereno". Chi di "sereno" ferisce di "sereno" perisca.     
Leggere Il rispetto e la sua mancanza 
da cui è stata tratta l'immagine di questo pazzo delinquente che riesce a conciliare i due aggettivi in un ossimoro. 

6 commenti:

Angela ha detto...

Questo individuo mi fa schifo. Ma sembra che pochi se ne accorgano. Grazie professore, La seguo sempre. Buona notte.Angela.

Anonimo ha detto...

A Firenze lo chiamano "il bomba" per via delle cazzate che diceva fin da bambino. Questo bugiardo insieme al suo governo marcio e corrotto sta distruggendo l'Italia e gli italiani. Siamo invasi dai peggio criminali clandestini che esistano al mondo, orde di parassiti islamici e africani che stanno rovinando completamente il paese. Il degrado nelle città è totale. La povertà tra gli italiani sta dilagando, insieme alla disoccupazione. E i fetenti al governo continuano a farci invadere da tutta la spazzatura islamico-africana. MAledetti!!!

Anonimo ha detto...

professore,
il discorso di renzi contro gli animalisti è tipico di chi giudica senza conoscere di cosa sta parlando. lui fa così anche in politica.
in ogni città appaiono sui muri scritte contro renzi. "renzi buharolo" "renzi boia" "renzi mostro di firenze" ( questa era bella !) e così via.
gli italiani hanno capito. lo sosterranno ancora - se mai un giorno si voterà - chi ha dei privilegi legati alla politica. solo loro. è ora di pensare al dopo. fratelli d'italia ? lo spero. comunque sarebbe stato meglio, nella disgrazia, avere avuto un Bersani o un D'alema. avrebbero avuto un diverso spessore, anche come persone. purtroppo abbiamo il boy scout fiorentino.
saluti,
marco

Anonimo ha detto...

e tu credi che l'ha letto.
ahahahahahaha
ahahahahaah
col portatile Apple
ahahahah

paolo brunelli ha detto...

"Miles gloriosus" = Vantone è bellissima prof. Melis!
Lunga vita al suo blog.

Paolo Brunelli

paolo brunelli ha detto...

Miles gloriosus = Vantone è bellissima, prof. Melis!
Lunga vita al suo blog.

Paolo Brunelli