martedì 21 febbraio 2017

PER ME SI VA NELLA SCISSION DOLENTE

Dolente per chi? Certamente per la falsa sinistra. Divide (la falsa sinistra) et impera (con la destra nazionale e sociale). Oggi la vera sinistra si trova nella vera destra. Contro la globalizzazione senza regole che ha aumentato la povertà anche in Occidente. Contro la gabbia dell'UE e dell'euro per le sovranità nazionali. 

La presa in giro della democrazia

Testo di Paolo Sensini



Non hanno mai vinto un'elezione e sono riusciti a impossessarsi delle leve di governo solo con l'intrigo e i colpi di mano del "loro" presidente Napolitano. Ora, per continuare a tirare avanti l'ammuina del quarto governo non votato da nessuno e ridistribuire un po' di poltrone ministeriali con relativi stipendi, il sistema di potere di cui sono l'espressione politica sottopone la plebe televisiva a una squallida pantomima in chiave soap opera che durerà mesi e mesi parlando del nulla. Intanto le imprese chiudono, le tasse aumentano, la marina militare traghetta ogni giorno migliaia di finti profughi che un domani saranno chiamati a votarli "democraticamente", e come ciliegina sulla torta impongono leggi fake per cancellare le ultime residue libertà di pensiero e parola che ancora permangono. Cosa c'è di più bello della democrazia?

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Si,ma al di la delle belle parole, cosa si può fare di concerto contro 'sti stronzi? Daniele.

Tobia Simeoni ha detto...

Daniele, la risposta è facile: appenderli a testa in giù quali quei beceri traditori della patria che sono, loro e tutti i loro ancor più beceri sostenitori.