sabato 4 marzo 2017

STORIE DI ORDINARIA CRUDELTA'

domenica 20 novembre 2016


I giudici diventano complici quando assolvono psicopatici

Testo di Rinaldo Sidoli



Esprimo solidarietà e vicinanza a Claudia Lutu per la perdita delle sue amate cagnoline, uccise a sangue freddo con una decine di pallottole. L'assassino ha confessato ai carabinieri di aver trucidato Whoopy e Maya, ma il giudice non ha ritenuto opportuno l'arresto. Sono necessarie delle modifiche al Codice Penale e altre disposizioni in materia di delitti contro gli animali, inserendo le misure precautelari dell’arresto e del fermo che ad oggi non sono consentite. Chi ammazza degli esseri innocenti è un pericolo per la società.

  mercoledì 17 dicembre 2014



I giudici sono oppressi dal lavoro, gli animali oppressi e basta

 



Il Consiglio dei Ministri di Renzi ha approvato la depenalizzazione al maltrattamento di animali ed altri reati contro i nostri amati amici a 4 zampe.
 I reati depenalizzabili che rientrano in questa categoria sono: l'introduzione o abbandono di animali in fondo altrui (art. 636 cp), i reati penali in danno agli animali come il 544-bis (Uccisione di animali), il 544-ter (Maltrattamento di animali), il 544-quinques (Divieto di combattimento di animali). Tutto questo per ridurre il carico di lavoro di magistrati, giudici e tribunali. INCREDIBILE !!! Questo è il futuro??? Che ne pensi?
 

 

mercoledì 27 luglio 2016


Sadici che parlano una lingua neolatina




I 4 cuccioli della foto, sono stati trovati in condizioni terrificanti nella città di Lasi, nel nord est della Romania. I piccoli, dopo essere stati crudelmente cosparsi di catrame, sono stati lasciati nell'asfalto al sole soffocante. Quando sono stati trovati e portati in salvo da una associazione per i diritti degli animali, i cuccioli erano in fin di vita. Per togliere a loro il catrame, il veterinario ha dovuto praticare l'anestesia. Uno di loro ha perso l'occhio. Quando i volontari hanno chiamato la polizia. L'agente ha risposto che non aveva intenzione di sprecare tempo ad indagare per dei cani. In Romania gli animali non hanno mai giustizia, noi italiani ci andiamo vicini, salvo delle irrisorie sanzioni, tutto procede come se nulla fosse.

martedì 28 febbraio 2017


Aumentano gli psicopatici a piede libero





Quelle tracce ematiche sul pavimento del cortile non lasciavano presagire nulla di buono, pochi istanti dopo la macabra scoperta: uno dei suoi mici steso nella sua aiuola preferita, in un lago di sangue e con gli organi ben in vista. Poi la corsa dal veterinario per provare a salvarlo: il gatto respirava ancora, nonostante fosse stato scuoiato, gli avessero mozzato la coda e inferto una profonda ferita sulla spina dorsale. Tutto inutile: troppo gravi le atrocità inferte sull'animale per provare a salvarlo. La sua padrona non ha avuto scelta: è stata costretta a farlo sopprimere, una decisione dolorosissima, che qualsiasi proprietario di animali non vorrebbe mai prendere. È una storia di crudeltà assoluta e immotivata quella che arriva da Pian Camuno e ha per protagonisti Giovanna Donina e il suo micio Ghibli. Nonostante lo shock e il dolore, la donna ha fin da subìto trovato la forza per denunciare quanto accaduto nella corte dove abita, in località Beata di Pian Camuno, ai carabinieri di Artogne, all'Enpa e agli uffici competenti dell'Ats animali, inserendo le misure precautelari dell’arresto e del fermo che ad oggi non sono consentite. Chi ammazza degli esseri innocenti è un pericolo per la società.

giovedì 2 marzo 2017


Non tutti sopportano le ingiustizie




La fine dell’omertà su questo squallido argomento ha una data, in realtà ha anche un nome, adesso. Lui si chiama Mauricio e nel mese di novembre del 2016 ha deciso di dire basta allo scempio che noi in realtà già conoscevamo come “la strage dei mai nati”. Loro sono i figli di quelle mucche che vengono macellate nei mattatoi, l’operaio deve aprire con il coltello il ventre della madre gravida e quando il piccolo cade a terra lo trascinano allo scarto. Mauricio ha una coscienza che va oltre il posto di lavoro e decide di filmare il tutto e chiedere aiuto: “So che perderò il posto ma in realtà lo spero, io o chi come me deve gettare il vitello tra i rifiuti pieni di m….. A volte si muove, come se fosse vivo. Lo facciamo tutti i giorni, almeno cinquanta volte a settimana. In nome di Dio, come si fa ad ucciderli? Delle vacche incinte e dei vitelli che stanno per nascere!”

sabato 5 dicembre 2015


Assassini di tutto il mondo, soccombete!





E poi devo andare leggera con i commenti verso chi uccide e maltratta animali?
Bene, allora mettetevi al loro posto e soccombete

lunedì 27 luglio 2015


Quattro stupide scimmie




Testo di Beppe Miceli



Questo vitellino, con il dorso trafitto dalle banderillas, giace terrorizzato nel mezzo dell'arena. Ma i sadici lo vogliono per trarne profitto, così cercheranno di farlo rialzare, per una farsa di lotta. Ma questo piccolo vitello morirà senza resistere.

martedì 30 luglio 2013


Il parassita

 
L’umanità sfrutta le mucche come il verme solitario sfrutta l’uomo: si è attaccata alle loro mammelle come una sanguisuga. L’uomo è un parassita della mucca; questa è probabilmente la definizione che un non-uomo darebbe dell’uomo nella sua zoologia.



Milan Kundera, L'insostenibile leggerezza dell'essere, 1984 

martedì 26 aprile 2016


L'orrore che i carnivori non vogliono vedere






Questo piccolo vitello è nato dentro un camion, mentre sua madre era diretta al macello. E' stato abbandonato sul ciglio della strada e sua madre continuava a piangere per lui dal camion. Questa è solo una delle innumerevoli storie dietro la tragica realtà degli animali che gli esseri umani vedono come "cibo". Il loro dolore è nascosto alla vista, lontano dai nostri occhi.

giovedì 27 ottobre 2016

Effetti collaterali del consumo di carne


Testo di Nini Dondini

Lei era incinta, sul punto di partorire, trasportata dalla Germania in Turchia. Sulla strada, il suo piccolo viene fatto nascere (anche se morirà quasi subito) tramite quello che avrebbe dovuto essere un cesareo ma che si è rivelata una ferita così profonda da non permetterle di risalire sul camion. Per questo motivo è stata sgozzata sul posto. I trasporti a lunga distanza sono un calvario in più inflitto agli animali. Per favore, firmate e condividete la petizione per vietare i trasporti di lunga durata in Europa.

 

Veritas vincit: Quando gli animalisti trovano giudici che fanno il loro ...

https://freeanimals-freeanimals.blogspot.com/.../quando-gli-animalisti-trovano-giudici.ht...
24 mar 2015 - 9.000 animali salvati da un macello. A Miami è stato chiuso e sequestrato un allevamento con macello abusivo, che deteneva in condizioni ...

Veritas vincit: I sauditi sono un popolo di pazzi

freeanimals-freeanimals.blogspot.com/2015/10/i-sauditi-sono-un-popolo-di-pazzi.html
11 ott 2015 - I sauditi sono un popolo di pazzi. Fonte: Il Messaggero. Una donna indiana di 55 anni, trasferitasi da tre mesi in Arabia saudita per lavorare ...

3 commenti:

Anonimo ha detto...

professore,
riprendo le sue parole "la natura è malfatta" e aggiungo che lo è in particolare per l'uomo. nessun essere vivente è così malvagio. non si tratta solo di violenza verso gli animali, ovviamente, ma anche verso i suoi simili ( la cronaca abbonda di casi orribili ) ma il punto è un altro : verso gli animali "si può", perché "tanto sono solo animali". nessuna legge seria che li tuteli. la legge, infatti, tutela l'uomo.
se io fossi Dio interverrei - dopo un'assenza plurimillenaria - ma per salvare gli animali, non l'uomo. ma forse questa è un'ulteriore prova che non esiste.
saluti,
marco

Anonimo ha detto...

Visto come l'uomo si comporta con i propri cuccioli, come ci si può meravigliare di tanta crudeltà? Se un giorno il diavolo, dovesse venire tra gli uomini, penso che si siederà in poltrona e prenderà appunti. Daniele.

francesco virdis ha detto...

Chi commette questi tremendi atti non dovrebbe essere condannato a morte, ma a vivere per rendersi utili alla comunità. Sarebbero da usare come cavia per esperimenti scientifici.