mercoledì 22 marzo 2017

L'ITALIA NON C'E' PIU'

E' il titolo dell'ultimo libro di Giampaolo Pansa, che alla fine della trasmissione Di Martedì ha detto che l'Italia è ormai come il Titanic che sta navigando verso la catastrofe a causa dell'invasione che stiamo subendo dall'Africa. Ha aggiunto che bisognerebbe avere bisogno non di politici ma di eccellenze politiche che siano capaci di una profonda ristrutturazione dello Stato. Ma Pansa ha fatto di tutte le erbe un fascio. Esiste un'unica soluzione per non affondare come il Titanic. Isolare la falsa sinistra abbandonando i sinistronzi alle loro faide perché si distruggano a vicenda. Sino a quando vi sarà una massa di folli che con il loro voto permetterà che l'Italia sia governata da un Partito della Demenza o della Disonestà (PD) con i suoi affiliati non vi è speranza. Si può leggere il libro di Pansa (tranne alcune pagine necessariamente saltate non potendosene dare una lettura completa se non violando i diritti d'autore) in 

L' Italia non c'è più. Come eravamo, come siamo - Giampaolo Pansa ...

3 commenti:

RIC ha detto...

non a caso questo scrittore al pari di Giulietto Chiesa ed alcuni altri e' fortemente inviso ed ostacolato dai media. Non si e' adeguato al pensiero corrente di una sinistra che io definisco per nulla falsa come citato ma vera e reale.questa e' la vera sinistra che all uomo preferisce le masse , senza colore e radici .La globalizzazione e' la stessa cosa di internazionale comunista , guarda caso finanziata
e alimentata dagli stessi personaggi da piu' di un secolo. Cambiano solo le strategie ma gli scopi restano i medesimi con gli stessi padroni.temo che non basti non votarli, sono come i batteri che si annidiano sottopelle e infestano il corpo al momento propizio.saluti prof . melis

Anonimo ha detto...

Giulietto Chiesa è talmente osteggiato da essere più volte in collegamento con i mezzi di comunicazione italiani (vedasi LA7), da scrivere per una testata giornalistica che tratta di politica russa, dall'essere stato un europarlamentare, corrispondente estero per telegiornali ecc.
Torniamo alla realtà, và.
Giulietto Chiesa (il cognome promette bene) sostiene che gli attacchi terroristici dell'11 settembre siano stati organizzati dagli americani stessi. Come ogni teoria del complotto, le prove vengono totalmente a mancare. Al contrario, fior di dossier, tesi, libri, ricostruzioni, video, documenti, testimonianze ecc. attestano quale sia la verità. Giulietto Chiesa, politicamente rossobruno, filo-islamico mascherato da anti-conformista quale non è, punta il dito sugli americani perché a lui sta a cuore la schizofrenia del terrorismo arabo-palestinese e musulmano.
Giulietto Chiesa è tra i peggiori giornalisti mai partoriti, e ancora più idioti sono coloro che abboccano alle sue cazzate.

RIC ha detto...

qui di idiota ce ne' uno solo ed e' sufficiente a rappresentare il vuoto mentale che dilaga nel mondo , l' autore del messaggio anonimo 22.19 del 22 marzo .