giovedì 20 aprile 2017

CHI ORGANIZZA LE INVASIONI DALL'AFRICA

Ecco quanto ha dichiarato inuna intervista TV il Procuratore capo del Tribunale di  Catania Carmelo Zuccaro riguardo ai continui sbarchi in Italia dalle coste della Libia:" Si tratta di una situazione ingestibile in mano ai privati". Ma chi sono questi privati che si ammantano di umaniterismo? Sono navi private come quelle di S.O.S. Mediterrané, quelle dei "Medici senza frontiere", le navi delle ONG finanziate dal criminale finanziere e noto speculatore monetario George Soros con scopi ormai chiari: destabilizare l'economia europea per trarre profitto da un basso costo della mano d'opera importata dall'Africa e dall'Asia. Egli è il maggiore finanziatore delle iniziative fatte passare come umanitarie. Come ha fatto i soldi questo criminale della finanza che ha nascosto i suoi alti profitti nei paradisi fiscali? Facendosi dare in prestito titoli quotati in borsa per poi metterli sul mercato giocando al ribasso deglistessi titoli in modo da restituire al prestatore di titoli un valore inferiore corrispondente. In secondo luogo giocando al rialzo per rivendere i titoli ad un prezzo superiore  nel mercato dei titoli. Così ha accumulato un enorme profitto senza mettere soldi di tasca propria, a parte una piccola garanzia all'atto del prestito dei titoli. A danno del prestatore dei titoli e a beneficio proprio quando i titoli risalgono. Per farsi "perdonare" queste sporche speculazioni le ha coperte con iniziative falsamente umanitarie, aventi unicamente lo scopo di abbassare il costo della mano d'opera e aumentare conseguentemente il profitto. Con il profitto accumulato mise sul mercato miliardi di dollari per svalutare nel 1992 la sterlina ed apprezzare pertanto il dollaro con conseguente profitto tra il valore del dollaro e il minore valore della sterlina nel tasso di cambio. Così Soros poté guadagnare facendosi prestatore di dollari alla Banca d'Inghilterra guadagnandoci negli interessi per somme prestate alla Banca . La stessa operazione fece contro la Banca d'Italia portando la lira ad una svalutazione del 20-30% e guadagnandoci anche in questo caso nel tasso di cambio. Con le sue speculazioni finanziò molti movimenti politici che potessero destabilizzare l'economia dei rispettivi Paesi per poi presentarsi come soccorritore di governi o partiti che non fossero a lui contrari perché ridotti ad essere sui debitori.           
Ecco chi sta dietro ai finanziamenti delle operazioni cosiddette umanitarie condotte da speculatori possessori di navi che si avvicinano alle coste della Libia per traghettare poi i falsi profughi in Italia. 

La milionaria pagata da Soros
che ci scarica 33mila migranti

2 commenti:

Anonimo ha detto...

professore,
ma soros non è altro che un burattino nelle mani dei poteri forti, delle elite finanziarie globali che hanno in mente piani ben precisi. e il piano kalergi è uno di questi piani.
la gente comune anche se sa può fare ben poco. spero vinca la Le Pen in francia. al di là di questo, sono costretto a sperare che esista dio/Gesù, gli alieni se preferisce, ma qualcuno insomma che ci salvi da chi vuole il male dell'umanità !
saluti,
marco

Anonimo ha detto...

SoroS...si legge in entrambi i sensi. Un personaggio ambiguo sin dal cognome. Uno speculatore conclamato e senza vergogna. Un finanziatore di Obama e della Clinton. Tutto il mondo è paese. Chi cerca la vanagloria si mette a posto la coscienza sostenendo sempre la "sinistra" e avversando con furore ideologico tutto ciò che sta a destra. Quest'uomo spregiudicato, non pago di far danni in casa propria si è messo a sostenere le Ong illudendo migliaia di persone, scompaginando gli equilibri demografici, sociali ed economici sia dei paesi di partenza che di quelli di approdo. Davvero un personaggio inquietante, dannoso come un'invasione di cavallette (che non sanno di essere dannose).