martedì 4 luglio 2017

LA CRUDELTA' UMANA NON HA LIMITI


Il popolo più stupido dell’universo




 




 

Orripilante: un toro vivo viene appeso ad un albero fino a quando non muore, durante il "Festival della Fortuna”.
Gli abitanti dei villaggi cinesi difendono la loro tradizione di appendere un toro vivo a un albero, fino a quando non muore, come parte di un rituale per portare loro fortuna e un raccolto abbondante.
La “cerimonia del toro appeso” è stata effettuata dalla minoranza Dong, del sud della Cina, per quasi 500 anni e ora attrae centinaia di turisti.
La tradizione del villaggio Baojiang, nella regione del Guangxi Zhuang, dovrebbe portare il bel tempo e un buon raccolto, insieme a pace e prosperità.

Guarda altre foto. QUI

Prendete me al posto del toro!


Toccata e fuga all'inferno

Il gladiatoro

La grandezza della Spagna

Ogni tanto il pubblico delle corride ha forti emozioni

L'inesorabile espansione del sadismo

Dietro le quinte della corrida

 

 

 

  Partito Animalista Spagnolo


  


11 commenti:

francesco virdis ha detto...

Questi schifosi sono da appendere nello stesso modo, ma corde da pianoforte.

Salviamo le Volpi ha detto...

Il Melis-pensiero vuole che il mondo sia suddiviso in tre "categorie":
Umani;
Animali-non-umani;
Subanimali;
Leggendo l'articolo da Lei postato, la barbarie accaduta in Cina è stato un gesto odioso, commesso da biechi subanimali. Inutile sofferenza.
Dottore, ci troviamo però in disaccordo nel definire un paese (che sia la Spagna o la Cina) barbaro in modo tout-court.
Soprattutto la Spagna perché lì v'è un partito animalista che alle ultime elezioni ha raccolto circa un milione di voti.
Può bastare? Certamente no, però è già un inizio. La Catalogna (che ad ottobre dovrebbe indire un referendum per la secessione da Madrid) ha già abolito la corrida.
Gli allevamenti intensivi prosperano nel mondo cosiddetto civile. In Italia mangiano gli agnelli e i cavalli, e in Cina mangiano i cani. I francesi ancora mangiano il fegato d'oca; oche che vengono nutrite forzatamente. Le oche della Moncler.
E un figlio del Presidente Trump è un grande cacciatore di leoni e di giraffe.
Lo stesso Trump che su Twitter usa sovente il termine "cane" in maniera offensiva, e che s'ingorza di hamburger provenienti da povere vacche nutrite con ormoni.
Gli elefanti africani pare che stiano subendo una mutazione genetica; nascono sempre più numerosi elefanti con corni sempre più piccoli. Tutto questo perché i bracconieri tagliano i corni agli elefanti (da vivi, sottolineo) senza rimorso alcuno.
In Canada sappiamo cosa spetta ai cuccioli di foche...
In Sardegna vi è la tradizione di mangiare i "maialetti", e nel nostro meridione abbiamo un alto tasso di randagismo, degno di un paese del secondo mondo.
In Inghilterra vogliono (o avrebbero voluto) reintrodurre la caccia alla volpe con l'utilizzo dei cani. E proprio in questi giorni corre il Palio di Siena, come al solito nel silenzio generale anche dei sedicenti animalisti. E non dimentichiamo gli animali che vengono usati per combattere, la macellazione rituale, le pellicce, la vivisezione ecc.

Si pianga per tutto ciò che ho elencato. Si abbia compassione per quelle anime imprigionate nei lager delle multinazionali del cibo.

Questo è un mondo che predilige il male al progresso illuminato. Vedasi il caso del bambino inglese attaccato ad un macchinario, che soffre e che è costretto ad una 'non-vita' in un limbo. I genitori sono egoisti ed egocentrici, in cerca di un consenso proveniente da una opinione pubblica assolutamente ignorante della malattia estremamente rara di cui è vittima il fanciullo. Meglio una morte serena piuttosto che una esistenza così dolorosa.

Si abbia indignazione per la cucciola di volpe seviziata:
http://www.ilgiorno.it/brescia/cronaca/volpe-uccisa-1.3215957


E per le vacche di Forlì, che stanno morendo per anoressia e tra gli escrementi:
http://www.cesenatoday.it/cronaca/bagno-romagna-50-mucche-morte-fame-moribonde-allevamento-lager.html


Anno 2017: i subanimali la fanno da padroni.

Alessio ha detto...

Tra l'altro il toro muore per soffocamento lento, una morte lenta in cui l'animale cerca invano di liberarsi e i suoi stessi tentativi contribuiscono a soffocarlo. Il sadismo dell'uomo non ha limiti, e del resto questa crudeltà è anche un retaggio evoluzionistico, poiché i primi esseri umani erano divisi in tribù che si combattevano con violenza e compiendo atti di crudeltà e vedevano negli animali un pericolo e un ostacolo, non degli esseri viventi da rispettare. Questo atteggiamento è poi rimasto nella psicologia umana e lo sviluppo dell'intelligenza ha anche peggiorato le cose,poiché ha contribuito al narcisismo e alla conseguente volontà di dominio sulla natura.

ROBERTA ha detto...

ma pensa prima ai poveri cristi che rischiano la vita attraversando il mediterraneo, idiotaaaaa!

Pietro Melis ha detto...

E lei pensi a farsi curare quella testa che ha prima di cagare fuori dicendo cagate pazzesche. Altro che poveri cristi. Sono degli invasori che debbono essere cacciati via.Vengono qui muscolosi e ben pasciuti. L'Italia va male perché esistono teste di cazzo come lei.

Salviamo le Volpi ha detto...

@ROBERTA,
Vada a fare in culo.
I cosiddetti poveri cristi sono immigrati ILLEGALI. Ergo, non hanno diritto di stare nel vostro territorio.
Eppure, siete ostinati a non far terminare l'attuale flusso migratorio.
Volete trasformare in europeo un problema che in verità è esclusivamente italiano. L'Unione Europea può (e deve) essere criticata per altri cento motivi, ma ogni paese membro gestisce a proprio modo le politiche di immigrazione. Siete lo zimbello d'Europa.
Il governo italiano è inadatto, inadeguato, imbarazzante. Il vostro Parlamento non rispecchia più il sentimento del Paese.
In particolare, il mio risentimento è diretto verso l'ex Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, che avete "benedetto" alle Europee del 2014 perché vi ha regalato la bustarella degli 80€.
Veramente detesto la sua politica dei bonus, le sue riforme all'acqua di rose, i suoi 'yes-men', il suo ottimismo-a-tutti-i-costi travestito da una sorta di neo-populismo mediatico-commerciale.
Accusate l'Austria di voler difendere i propri confini (cosa normalissima) per meri interessi elettorali. Ipocriti!
Il Partito Democratico vuole approvare lo Ius Soli perché ha fame di nuovi voti, quelli che arriveranno/potrebbero arrivare dai "nuovi italiani".
Questo non è forse un interesse elettorale ancora più palese, fatto alla luce del sole?
Si prenda esempio dalla Repubblica di San Marino (ove è vietata la sperimentazione sugli animali), Paese di cui sono un fiero e leale cittadino. È vero, la gloriosa Repubblica è sovente modesta, e non può fare la voce grossa in ogni settore. Ma si prenda esempio dalla nostra legge per l'ottenimento della (giustamente privilegiata) cittadinanza sammarinese. I requisiti:
- Risiedere nel territorio di San Marino per un periodo ininterrotto di almeno TRENTA anni, che divengono QUINDICI anni se si è coniuge di un cittadino sammarinese;
Per il resto, vige lo Ius Sanguinis.

Adesso non solo dovrete creare dal nulla milioni e milioni di posti di lavoro per i disoccupati italiani, ma immagino che bisognerà inventare qualcosa anche per gli immigrati ILLEGALI, onde evitare la nascita di conflitti socio-economici (a cui già abbiamo assistito in Francia e in UK).
Beh... buona fortuna!

Ma un ultimo messaggio per la signora @ROBERTA. Vede, io ho elencato soltanto una parte di tutti quei maltrattamenti di cui sono quotidianamente vittime gli animali. È una tragedia.
E, sì, mi occupo prima degli animali (che siano volpi, gatti o delfini) piuttosto che dei subanimali come lei, che purtroppo siete maggioranza. L'immigrazione ILLEGALE di cui siete oggetto è frutto dalla SOVRAPPOPOLAZIONE, vera e propria piaga sociale in paesi come Nigeria e Bangladesh. Puzzano di miseria, eppure si riproducono più rapidamente dei conigli. È normale?
MONDO MALATO. Se vivi in Nigeria o in Bangladesh, paesi del terzo/quarto mondo, perché cazzo partorire un figlio a cui spetterebbe una vita così acuta?
CHE SI RAGIONI CON IL CERVELLO, NON CON L'ORGANO SESSUALE.

Evviva l'Illuminismo!

P.S.: Avrei voluto approfondire il tema 'Immigrazione' nell'ultimo post del Dottore, ma visto il provocatorio commento della @ROBERTA mi sono applicato meticolosamente qui.

Pietro Melis ha detto...

Questa mentecatta mi ha inviato unaltro commento ripetendo le stesse stronzate neiriguardi di "salviamo le volpi". Ha detto che le volpi non possono essere paragonate agli esseri umani e che bisogna essere cristiani. Questa stronza cagata a forza nata da un parto anale di sua madre non porà mai capire che un animale non umano , anche una volpe, può sempre valere più di lei, come tutti queli che sono malati di mente a causa dell'antropocentrismo, malattia mortale di una ributtante umanità. Io ben conosco la Bobbia (Antico e Nuovo testamento) perché i nemici per combatterli bisogna prima conoscerli. L'Antico Testamento è solo un libraccio pieno di favore e di racconti di terribili stragi. Di personaggi inventati come i tre patriarchi e lo stesso Mosè. Sono i risultati dei maggiori studiosi MONDIALI della Bibbia che ho esposto in un libro di 800 pagine. Perciò nessuno mi può dare lezioni su questo argomento. Si aggiungano le favole dei Vangeli, dove per esempio si dice che Gesù parlò con le anime del profeta Elia e di Mosè, cioè con due personaggi romanzeschi mai esistiti. La resurrezione di Gesù e l'ascesa al cielo con il corpo è la massima favola dei Vangeli. Nessuno si è mai domandato come potesse essere asceso al cielo con il corpo. Non ebbe più bisogno di mangiare? Poco prima aveva mangiato alla presenza degli apostoli per dimostrare che era risorto con il corpo. Dove avvenne l'ultima digestione? In cielo? Dunque Gesù cagò dal cielo e fu la sua ultima cagata. I Vangeli furono scritti tutti dopo le Epistole di S. Paolo, che fu l'inventore della resurrezione di Gesù. E i Vangeli raccolsero questa grande bufala della storia. A parte tutte le enormi contraddizioni che essi contengono e che sarebbe troppo lungo riportarne solo alcune. Ma ha scritto il grande filosofo Hegel (Scritti giovanili sul cristianesimo) che uno Stato che mettesse in pratica le norme evangeliche si autodistruggerebbe. Ma ritorniamo alle stronzate di questa donna, che usa il termine "bestie" nel tradizionale e ripugnante senso dispregiativo, mentre io dico che le cosiddette bestie valgono più di questa emerita stronza che è favorevole alla continua invasione dall'Africa senza nemmeno essere capace di domandarsi se vi sia un limite a questa invasione che sta portando ad una sostituzione etnica. E chiama angeli del mare quei disonesti che speculano sul traffico di carne umana. Se i negri le piacciono tanto si faccia fottere da un negro con tanto di cazzo. L'Africa è l'unico continente che sta aumentando la fame nel mondo prolificando come in nessuna altra parte della Terra.Segue.

Pietro Melis ha detto...

E più poveri sono più figli fanno questi sciagurati. E' stato detto da studiosi di demografia che se continua così tra non molti anni la popolazione africana sarà raddoppiata. Lasciamoli alla selezione naturale come meritano. Ed io, che non ho voluto figli, mi dovrei preoccupare di questi subanimalii, peggio dei topi che, come dimostrato sperimentalmente, in condizioni di scarsità di cibo smettono di accoppiarsi?. Io faccio beneficenza aiutando delle gattare che danno da mangiare ai gatti randagi. E altre cose simili. Mai darei un euro per questi invasori che sono la disgrazia della Terra, anche considerando che vengono da Stati musulmani, con cui non vi potrà essere mai integrazione. I barconi sono dei natanti fuori legge perché tali debbono essere considerati dalla legge internazionale del mare i natanti che non battono bandiera di alcuno Stato. E nessuno lo dice. Piuttosto debbono essere considerati alla stregua di pirati. Anzi peggio. Perché i pirati sono armati e dunque sarebbe giustificata una guerra contro di essi. Questi sono peggio dei pirati perché si propongono come profughi nella loro continua invasione. E se crepano in mare vuol dire che la morte per affogamento l'hanno messa in conto. Per non si deve provare alcuna pietà per essi. Sono demoni del mare che gli stronzi "angeli del mare" vanno a prendere per portarli qui come parassiti pagati e mantenuti con le nostre tasse pur non facendoun cazzo. Mi ribolle il sangue. Chi si occupa di questi invasori e se ne frega dei 4 milioni di italiani poveri e di altri 4 milioni che vivono appena sopra il livello della povertà deve meritare solo disprezzo e repulsione. Esseri vomitevoli. Sono stato costretto nel caso di questa stronza ad usare un linguaggio volgare. Ma in questi casi mi scuso con un verso di Dante: "E cortesia fu lui essere villano" (Inferno, XXXIII,150). Questa stronza non caghi più qui dentro perché non avrà altro spazio. Nemmeno come mio commento. Deve essere considerata una troll da eliminare. Ho scritto tutto ciò non rivolgendomi a questa stronza, ma ad altri perché sappiano che le cose vanno male in Italia a causa dell'esisteza di subanimali come questa stronza, che certamente appartiene alla genia de PDoti e dei loro affini che nella loro disonestà stanno rovinando l'Italia nel voler confondere la morale con il diritto. La carità non può essere imposta con le tasse ma deve essere fatta privatamente con i propri soldi. Come insegna in questo caso proprio una frase dei Vangeli. "Quando fai l'elemosina non sappia la sinistra quel che fa la destra etc." Matteo, 6,1-4) .

Pietro Melis ha detto...

ERRATA CORRIGE: Nel mio primo commento leggere:
1)non potrà mai capire che un animale non umano...
2) la Bibbia...
3) pieno di favole..
Secondo commento:
Non si deve provare alcuna pietà per essi.

Anonimo ha detto...

Roberta, lei si occupi di questi cari e deliziosi invasori, paragonabili ad un' orda di locuste voraci, e lasci che altri si occupino di quello che gli pare.
Preferisco salvare mille topi di fogna che uno di questi poveri cristi come li chiama lei.

Cecilia

Salviamo le Volpi ha detto...

Signor Melis, la ringrazio per aver risposto in modo giustamente severo.
Sono tutti accoglienti finché non te li portano nelle vicinanze della tua abitazione. Fortunatamente, nel mio villaggio non vi sono immigrati illegali.
Vi sono, però, in un comune a 10km da qui. Ve ne saranno quindici-venti, o forse qualcuno in più. Alloggiano in una struttura che credo sia gestita da una cooperativa. Di tanto in tanto, la loro "casa" è oggetto di disinfestazione da parte della ASL. Questi immigrati illegali sono tutti africani subsahariani. Di siriani neppure l'ombra. Loro sono qui dal 2014. Beh... non fanno nulla! Vagabondano con smartphone di ultima generazione e con indumenti firmati.
E guardando al futuro, cosa accadrà?
Non passeranno certamente tutta la loro vita in queste "case della accoglienza".
Dove si riverseranno?
Ordunque, prevedo che molti di loro andranno in terra padana. Dove vanno gli immigrati? Dove vi è ricchezza. E dove vi è ricchezza in Italia? Al settentrione.
A questo probabile neo-flusso, si aggiunge un altro flusso che io credo si riaprirà tra non troppo tempo: una nuova consistente migrazione dei meridionali verso nord. Vivo in Campania, questa regione oramai non ha più nulla da dire. Le classi dirigenti campane, sia politiche sia economiche, sono dilettanti allo sbaraglio. E i cittadini campani sono politicamente analfabeti. Votano (ammesso che vadano a votare) con i piedi (come buona parte degl'italiani), per poi lamentarsi quotidianamente. Tutto ciò pur essendo nell'Era dell'Internet, ove l'informazione e la conoscenza sono teoricamente alla portata di tutti.
Ma questo è un altro discorso.

Tornando alle cazzate vomitate dalla perbenista @ROBERTA, si evince un sentimento di "disgusto" nei confronti della volpe che trova fondamento nella Bibbia.
Copio e incollo da un sito cristiano [http://www.paoline.it/blog/bibbia/1114-la-volpe-simboli-biblici.html]:

"Nel mondo semitico la volpe, invece, è ritenuta animale insignificante ed essendo identificata con gli sciacalli, che si cibano di cadaveri, è considerata anche animale impuro. Nella Bibbia la sua presenza è temibile. La città di Gerusalemme, conquistata dai babilonesi, è preda delle volpi, che vi fanno razzie: «È perché il monte di Sion è desolato, vi scorazzano le volpi» (Lam 5,18). [...] La volpe è richiamata da coloro che deridono i giudei che vogliono ricostruire le mura di Gerusalemme: «Edifichino pure! Se una volpe vi salta sopra, farà crollare il loro muro di pietra!» (Ne 3,35 ). La volpe nel Cantico dei Cantici è simbolo del pericolo che devasta e froda l'amore (Ct 2,15).
Nel Nuovo Testamento, Gesù ricorda la volpe due volte con due diversi significati. Il primo richiamo è nel vangelo di Luca, quando riferendosi al re Erode lo apostrofa 'quella volpe...' (Lc 13,32). La portata simbolica è duplice : Erode è volpe perché è un politico astuto, ma è volpe anche perché, perverso e aggressivo, pensa solo ai suoi interessi disinteressandosi delle necessità del popolo. Tenendo presente la poca stima della volpe nel mondo semitico, si può anche concludere che Gesù volesse dire che Erode più e oltre che furbo e astuto è una persona insignificante: crede di essere potente ma, in realtà, il suo potere è vuoto e caduco.
Riguardo alla poca significatività della volpe il Talmud, insegnamento dei maestri ebrei, commenta: «È meglio essere la coda di un leone che la testa di una volpe» (P. Ab. 4,20)."