sabato 24 giugno 2017

INVASORI E PARASSITI CHIAMATI PROFUGHI

Un mio amico mi ha detto di avere trovato in una via principale di Cagliari un senza tetto che chiedeva l'elemosina di fronte ad un market e si era accampato di fronte ad esso con un giaciglio per dormirvi di notte. Incuriosito gli domandò di dove fosse. Gli rispose che era di un paese vicino a Cagliari. Come mai non vive in un cosiddetto centro di accoglienza? gli domandò. Risposta: perché non posso essere considerato un profugo. Mia riflessione: gli invasori ci costanto almeno 50 euro al giorno ciascuno. Si  dice che lo Stato spenda 5 miliardi di euro per mantenere questi sfaccendati buoni a nulla. Uno sgoverno che chiede aiuti all'UE cercando di coinvolgerla nella distribuzione di questi invasori, non per fare uno sbarramento di fronte alle coste della Libia perché questi parassiti non possano più arrivare con i barconi. Ed abbiamo un Salvini che dice: aiutiamoli a casa loro. Aiutiamoli un cazzo. Aiutiamoli a non fare figli. O vengano abbandonati alla selezione naturale. Legge di natura. L'Africa è la maggiore disgrazia della Terra perché ogni aiuto economico è destinato a fallire se non si combatte l'unica cosa che sanno fare: far figli aumentando la fame sulla Terra. Nessuna commozione per questi invasori che sono causa dei loro stessi mali.  
Ritratto del tipico antirazzista
Per i migranti l’Italia non è il paradiso che si a...

Vogliono che scorra sangue per le strade

Testo di Paolo Sensini


Viviamo in uno spazio-tempo decisamente folle. Prima ci dicono che i "migranti arrivano per svolgere i lavori che gli italiani non vogliono più fare", e non che magari questi ultimi non sono disposti ad accettare stipendi da fame come invece un immigrato del Terzo Mondo. Poi raccontano che i "migranti servono perché ci pagheranno le pensioni", e al medesimo tempo il governo Renzi chiede una deroga da 4,6 miliardi di € all'Unione Europea, che vuol dire ulteriori tasse ai contribuenti italioti, per "l'accoglienza dei profughi". Dunque, lasciando da parte tutti gli altri aspetti del problema, non ci vuole molto a capire che la tratta degli immigrati è un buco nero che inghiotte somme gigantesche. Secondo la Fondazione Leone Moressa, gli immigrati costano infatti ogni anno il 2% della spesa pubblica, cioè circa 16,6 miliardi. A questo, se guardiamo i dati forniti da Bankitalia, vanno poi aggiunti i soldi che gli stranieri mandano nei loro Paesi che ammontano a circa 5,2 miliardi ogni anno. Dunque qual è il beneficio di queste "risorse", come ci ripetono con ossessione compulsiva i mezzi di distrazione di massa?
E infine, ciliegina sulla torta, su mandato del ministero degli Interni, i prefetti hanno iniziato a requisire le proprietà private dei cittadini per distribuire capillarmente su tutto il territorio giovanottoni africani facendo arricchire coop, mafie e onlus paragovernative. Cosa inaudita e ingiustificabile anche dopo catastrofi naturali, che pure abbiamo sotto gli occhi. Credevamo in passato di aver già visto di tutto e di più, ma i vecchi democristiani a confronto di questi sciacalli erano - si parva licet - persone rispettabili. I golpisti al governo vogliono che scorra sangue per le strade, e forse presto saranno esauditi.


mercoledì 21 giugno 2017

COME AVREI COMMENTATO UNA POESIA DI GIORGIO CAPRONI ALL'ESAME DI MATURITA'

Ecco la poesia 
Non uccidete il mare,
la libellula, il vento.
Non soffocate il lamento
(il canto!) del lamantino.
Il galagone, il pino:
anche di questo è fatto
l’uomo. E chi per profitto vile
fulmina un pesce, un fiume,
non fatelo cavaliere
del lavoro. L’amore
finisce dove finisce l’erba
e l’acqua muore. Dove
sparendo la foresta
e l’aria verde, chi resta
sospira nel sempre più vasto
paese guasto: Come
potrebbe tornare a essere bella,
scomparso l’uomo, la terra.

Ho sempre coltivato il pensiero che la maggiore disgrazia è nascere. Già nell'Antico Testamento Giobbe maledice il giorno in cui è nato: “Perisca il giorno in cui nacqui e la notte in cui si disse: “E’ stato concepito un uomo!”. E Geremia nel libro omonimo dice: "maledetto il giorno in cui nacqui; il giorno in cui mia madre mi diede alla luce non sia mai benedetto". Così pure il poeta greco Teognide scrisse: "Meglio non essere mai nati, o appena nati varcare al più presto le soglie dell'Ade". Lo stesso pensiero fu espresso da Sofocle nell'Edipo a Colono
Nessuno ha mai chiesto di nascere per essere messo subito in lista nell'attesa della condanna a morte. Non si nasce dall'amore ma per sbaglio o per egoismo dei genitori, che credono in questo modo di dare un senso alla vita creandosi delle responsabilità nei riguardi dei figli, così continuando nella staffetta della morte, mentre non si rendono conto che il dono della vita è un non senso linguistico. Infatti non esiste alcun dono se manca il ricevente. Chi sarebbe il ricevente? Uno dei milioni di spermatozoi che corrono verso l'ovulo per poi suicidarsi tranne uno o due (in caso di parto gemellare)? Solo per gli animali non umani la vita ha un senso perché non possono porsi la domanda: che senso ha la vita? Il maggiore filosofo del XX secolo, Martin Heidegger in Essere e tempo ha definito  la vita umana un esserci per la morte. Gli animali non umani, dice Heidegger, non muoino ma periscono perché la loro vita è un per-ire, un andare per, senza meta, senza progettualità nella vita. L'uomo è l'unico animale in cui ogni progettualità si accompagna alla coscienza della morte e dunque alla mancanza di senso di ogni progettualità. Solo gli uomini autentici vivono progettando la vita nella coscienza della morte. Gli altri vivono una vita inautentica, nell'anonimato del "si dice", "si fa". Aggiungo da parte mia che sono inautentici tutti coloro che vivono per il danaro, per il potere, per tutto ciò che è effimero ed è privo di significato per una migliore comprensione dell'esistenza umana. La vita sembra un bene solo perché, una volta nati, la morte appare il maggiore dei mali (Hobbes, De cive, pref.). Io sarò coerente perché cercherò in ogni modo di evitare di avere un figlio, il cui pensiero è per me fonte di terrore. Qualcuno mi dirà che in questo modo vado contro natura. E' vero. Ma quelli che fanno figli stanno al livello dell'animalità, e non possono pretendere di essere superiori agli animali non umani. Mi sono iscritto al Movimento per l'estinzione umana volontaria. Non voglio lasciare traccia genetica di me. Concordo dunque con il Caproni dicendo che la Terra sarebbe migliore se sparisse il non senso della vita con la scomparsa da essa della specie umana, l'unica specie che crede di essere padrona della Terra, mentre scientificamente è padrona di nulla. E tuttavia è l'uomo che è causa dei cambiamenti climatici che sta portando all'estinzione di molte specie animali. L'uomo è l'animale che è apparso per l'ultimo sulla Terra. Se si racchiude in un anno solare tutta l'evoluzione biologica di circa quattro miliardi di anni, a iniziare dalla comparsa dei batteri e delle alghe azzurro-verdi, cellule monocariotidi, dalla cui casuale simbiosi è nata la cellula eucariotica che ha dato inizio a tutta l'evoluzione, l'uomo apparirebbe negli ultimi secondi dell'anno solare. E questo animale, arrivato per ultimo ha la prosopopea, anche religiosa, che la vita sulla Terra avesse come ultimo fine la comparsa dell'uomo, cioè del non senso della vita. Scomparso l'uomo sulla Terra scomparirebbe il non senso della sua vita. Questo avrebbe dovuto aggiungere Caproni. Non vi arrivò perché non accompagnò alla sua poesia la coscienza filosofica del non senso della vita umana. Maledetti quei due che mi hanno fatto nascere per condannarmi a morte.  
Fine del tema. 
Avrei aggiunto altre considerazioni scientifiche circa la casuale origine dell'universo visibile con la casuale prevalenza della materia sull'antimateia nelle prime frazioni del Big Bang, che non è l'origine di tutto l'universo ma solo di quello visibile, oltre il quale esistono altri universi nel pluriverso, dove ogni universo nasce da una casuale concentrazione o bolla di energia che esplode dando ad una espansione dei vari universi. Avrei aggiunto anche le considerazioni scientifiche circa la formazione CASUALE  del sistema solare e dunque della casualità delle condizioni che hanno favorito la nascita della vita sulla Terra. Perché la casualità demolisce qualsiasi concezione antropocentrica della vita. La Terra solo casualmente si è trovata ad una giusta distanza dal sole in modo che la temperatura non fosse né troppo fredda (comenei pianeti più lontani dalsole, né troppo alta, come nei pianeti Mercurio e Venere, e la sua massa non fosse né troppo piccola né troppo grande, perché nel primo caso la sua forza di gravità non sarebbe stata sufficiente per trattenere l'atmosfera intorno alla Terra, mentre nel secondo caso la forza di gravità avrebbe schiacciato sulla superficie della Terra l'atmosfera. 
Oggi posso dire di essere stato coerente. Non ho voluto rottura di coglioni di figli, e ancora non capisco come la gente non sappia vivere senza far figli. Ma in fondo l'ho spiegato prima.   
  1. Vers. it. del VHEMT Movimento per l’Estinzione Umana Volontaria...

    www.vhemt.org/iaboutvhemt.htm
    IL MOVIMENTO. D: Cos’è il Movimento per l’Estinzione Umana Volontaria? [VHEMT] Il VHEMT (che si pronuncia vehement, parola inglese che significa …
       

NON SI OFFENDANO I MAIALI PARAGONANDOLI AL PARTITO DEI PDOTI

Sono in disaccordo con quanto si legge nel riquadro. Il PD non è erede del comunismo, ed è errato che gli Stati comunisti abbiano distrutto la famiglia. L'Unione Sovietica ha sconfitto il nazismo facendo appello sotto Stalin, anche se strumentalmente, al patriotismo russo. Se il popolo russo avesse odiato Stalin la seconda guerra mondiale sarebbe stata la migliore occasione per liberarsi di un dittatore sanguinario. E invece non lo fece. Prevalse il patriotismo sulla feroce dittatura. L'internazionalismo proletario non significava perdita dell'identità dei popoli come sta avvenendo oggi con le continue invasioni dall'Africa. Il PD è antipatriotico, ha nel programma il meticciato degli italiani, che poi non potrà essere realizzato soprattutto se si tratta di musulmani, perché il meticciato esiste quando le razze si incrociano. Tranne poche eccezioni le razze sono destinate a rimanere incapsulate dentro se stesse se la diversità biologica e culturale è tale da rendere impossibile l'incrocio. Non basta ai PDoti l'esempio degli Stati Uniti, dove le razze non si sono incrociate e i bianchi vivono separati dai negri, con i permanenti conflitti sociali. Del comunismo nel PD è rimasto solo l'aspirazione alla dittatura del pensiero unico, del linguaggio unico che sia politicamente corretto, per cui non si deve più dire zingari ma rom, non si deve più dire negri ma neri o, peggio, uomo di colore (espressione massimamente ridicola che evidenzia ancor di più la diversità biologica).  Conseguentemente si dovrebbe cancellare la vecchia nota canzone che dice: "Prendi questa mano, zingara".  
 Inoltre dire che i PDoti sono dei maiali significa  solo offendere i poveri maiali, che non sono colpevoli dei disastri che sta facendo questo maledetto Partito della Disgrazia. E'ora di finirla di usare il termine "maiale" peche non può essere contenuta da aiuti economicir offendere qualcuno. Il PD non è un partito di maiali. Almeno lo fosse! Non farebbe danni. Ma è pur vero che è uno schifoso partito di lobisti marchettari che sta portando l'Italia alla rovina plagiando la mente degli imbecilli anche con la propaganda della TV di cui si è impossessata. Notare il solito linguaggio che si usa riguardo agli invasori: si dice sempre che sono stati salvati. Non si dice che in questo modo non si salvano dalla povertà 8 milioni di italiani. Non sono d'accordo nemmeno con Salvini che recita la solita cantilena che dice: aiutiamoli a casa loro. Perché buttare miliardi in Africa quando questi miliardi dovrebbero essere spesi in Italia? E poi è inutile buttare soldi in Africa dove vi è una esplosione demografica che non può essere contenuta da alcuno aiuto economico. Prolificano peggio dei topi, perché si è sperimentato in laboratorio che i topi in condizioni di scarsità di cibo smettono di accoppiarsi proliferando. Gli africani sono peggio dei topi. Il migliore aiuto sarebbe imporre una limitazione demografica. Perché è l'esplosione demografica la maggiore causa della loro povertà. Se hanno governi corrotti o incapaci la colpa è solo loro. La Nigeria, con 200 milioni di abitanti è lo Stato più ricco dell'Africa subsahariana con i suoi pozzi di petrolio. Eppure arrivano da invasori anche nigeriani partendo dalle coste della Libia. Evidentemente la colpa è del loro governo, che non impiega il ricavato enorme della vendita del petrolio a beneficio della popolazione. Perché questi invasori, se musulmani, non espatriano verso Stati musulmani, a cominciare dalla ricca Arabia? No. Vengono in Italia perché sanno che qui ormai vi è lo sgoverno totale a causa della maledizione del PD. In Italia si finanziano i cosiddetti centri di accoglienza dando danaro agli speculatori e si tassano le case dei terremotati, cioè le macerie. Follia! Ditemi se questo PD non sia degno di essere distrutto prima che esso distrugga ancor più l'Italia. E tutto ciò con la complicità di quella fogna che ormai è diventata la Chiesa cattolica con a capo un Anticristo.   

Maledetti bolscevichi!







Se non l'avete ancora capito, quello che sta avvenendo è un attacco senza precedenti alla società moderna. Quello che si prefiggeva il partito comunista fin dall'alba dei tempi: la distruzione della famiglia, il meticciato dei popoli, la distruzione della Chiesa romana, la dissoluzione dello stato. Mettiamo fine una volta per tutte al comunismo, cancro dell’umanità!
  

lunedì 19 giugno 2017

CHE COSA SUCCEDEREBBE SE VINCESSE IL PD (PARTITO DELLA DISGRAZIA). FERMIAMOLO

A: carfagna_m@camera.it, r.brunetta@camera.it, gelmini_m@camera.it, brambilla_m@camera.it, garnerosantanche_d@camera.it, prestigiacomo_s@camera.it, rotondi_g@camera.it, sisto_f@camera.it, FEDRIGA_M@CAMERA.IT, paolo.romani@senato.it, annamaria.bernini@senato.it, gasparri@tin.it, lucio.malan@senato.it, altero.matteoli@senato.it, renato.schifani@senato.it, nitto.palma@senato.it, gianmarco.centinaio@senato.it, roberto.calderoli@senato.it, larussa_i@camera.it, MELONI_G@CAMERA.IT

PD significa Partito della disgrazia. Coloro che non se ne rendono conto stanno preparando all'Italia un futuro anche peggiore di quello attuale. La causa di tutto è la confusione tra morale (che riguarda il privato) e diritto (che riguarda il pubblico). Da troppo tempo gira la menzogna che senza i cosiddetti migranti non vi sarebbero i soldi per pagare le pensioni. Non si tiene conto di tutti gli invasori sfaccendati che mangiano a sbaffo venendo mantenuti con le nostre tasse. Ecco che cosa capiterà a tutti gli italiani  se una minoranza di essi, tramite una legge elettorale truffaldina, riuscisse a dare ancora il potere al PD e ai suoi affiliati. Si vorrebbe sostituire l'ius sanguinis con l'ius CUL-turae. Un figlio che nasca all'estero da genitori italiani nasce italiano e dunque non si capisce l'ius soli per chi nasca all'estero da italiani. Se vince l'ius soli si è calcolato che ogni anno verrebbero riconosciuti italiani circa 60.000 stranieri, per di più quasi tutti musulmani, con cui non vi potrà mai essere integrazione. Una follia. Questa è sostituzione etnica. Aumenterebbero tutti i conflitti sociali. In un territorio già sovraffollato con 60 milioni di abitanti, ivi compresi 8 milioni di stranieri, venuti qui quasi tutti da invasori. E con l'aumento del sovraffollamento aumenterà la delinquenza. Più di un terzo dei carcerati è costituito da stranieri. Non bastava la delinquenza indigena, a iniziare dalle organizzazioni mafiose. Bisognava introdurne altra secondo il folle progetto del Partito della Disgrazia, che vuole guadagnare un bel pacco di voti dall'ius soli per continuare a rovinare l'Italia pur di continuare a stare al governo. FERMIAMOLO!  E' costituito da pazzi disonesti spregiudicati pronti a tutto.

I pidioti dovrebbero attivare i neuroni





 Un tizio si cancellato dalle mie amicizie per il post sullo Ius Soli. Ha scritto: “No a te, sì allo Ius Soli”. Chissà se ha fatto in tempo a capire che della sua opinione non me ne è mai importato nulla. L'idiota sinistrato non ha capito una cosa: se l’Italia adottasse lo “ius soli” spalancherebbe ancora di più la porta d’ingresso a una ondata migratoria incontrollabile (più di ora) dall’Africa e da tutti i Paesi dell'area asiatica e indoeuropea, cosa che in questo momento non ci possiamo permettere. Non abbiamo risorse e lavoro per noi, figuriamoci per loro. I pidioti stanno accelerando su questa legge solo per i loro sporchi fini politici, idem la Chiesa. Non siamo gli USA, dove lo Ius Soli è automatico per tutti i cittadini che nascono sul suolo americano, loro hanno dimensioni e necessità diverse dalle nostre (ma poi come mai hanno costruito un muro ai confini del Messico?) perché non possono più cambiare la costituzione, e cercano di arginare i nuovi arrivi come possono. Solo il Texas è grande tre volte l'Italia, tanto per intenderci. Anche in altri Paesi europei ci vanno cauti. Noi abbiamo lo “ius sanguinis” che va benissimo. Quindi, prima di fare i buonisti e le persone civili, attivate i neuroni, non costa nulla informarsi e capire. Noi "contrari" non siamo razzisti o bestie incivili, ma persone di buon senso. Siete voi ad avere dei problemi, e anche seri. L'Italia non può permettersi di raccattare tutti, chiaro? Non abbiamo bisogno di altra mano d'opera a basso costo per far crescere la nostra economia, abbiamo bisogno solo di uno Stato che tuteli e rispetti di più i veri cittadini italiani.

L'inganno dei migranti pagatori di pensioni







La maggior parte degli extracomunitari è musulmana.  La donna musulmana in genere non lavora. Quindi, ammesso che il marito lavori e che solitamente hanno 3-4 figli le detrazioni irpef superano l'irpef da pagare.  Traduzione: assegni familiari altissimi, ISEE bassissimo, casa popolare praticamente garantita, esenzione di: asilo nido (ci mandano i figli anche se non lavorano portando via il posto a chi ne avrebbe veramente bisogno), mensa tasse scolastiche e universitarie; contributi, sussidi, agevolazioni in ogni possibile graduatoria. Ecco perché riescono a lavorare per pochi euro all'ora. E questi sono quelli residenti, " integrati". CI PAGHERANNO LE PENSIONI!

La storia c’insegna che l’integrazione è un'utopia


Il governo Gentiloni, sempre più agli sgoccioli, ha pensato bene di giocarsi la carta dello “ius soli” per cercare di raccogliere nuovi consensi elettorali. Gentiloni sta completando il percorso iniziato dai governi Monti, Letta e Renzi. Il centrosinistra formato web, esulta, dimenticando quanto scritto sul Corriere della Sera, nel giugno del 2013, dal politologo Giovanni Sartori, uno dei suoi riferimenti. Nel pezzo intitolato “L’Italia non è una nazione meticcia. Ecco perché lo ius soli non funziona”, si legge che “la sinistra, avendo perso la sua ideologia, ha sposato la causa (ritenuta illuminata e progressista) delle porte aperte a tutti, anche le porte dei Paesi sovrappopolati e afflitti, per di più, da una altissima disoccupazione giovanile. Per ora i nostri troppi e inutili laureati sopravvivono perché abbiamo ancora famiglie allargate (non famiglie nucleari) che riescono a mantenerli”.
“La Ministra Kyenge, scriveva Sartori, spiega che il lavoro degli immigrati è «fattore di crescita», visto che quasi un imprenditore italiano su dieci è straniero. E quanti sono gli imprenditori italiani che sono contestualmente falliti? I dati dicono molti di più. Ma questi paragoni si fanno male, visto che «imprenditore» è parola elastica. Metti su un negozietto da quattro soldi e sei un imprenditore. E poi quanti sono gli immigrati che battono le strade e che le rendono pericolose?”. E ancora: “La brava Ministra ha anche scoperto che il nostro è un Paese «meticcio». Se lo Stato italiano le dà i soldi si compri un dizionarietto, e scoprirà che meticcio significa persona nata da genitore di razze (etnie) diverse. Per esempio il Brasile è un Paese molto meticcio. Ma l’Italia proprio no. La saggezza contadina insegnava «moglie e buoi dei paesi tuoi». E oggi, da noi, i matrimoni misti sono in genere ferocemente osteggiati proprio dagli islamici”.
“Ma la più bella di tutte, concludeva il politologo, rincarando la dose, è che la nostra presunta esperta di immigrazione dà per scontato che i ragazzini africani e arabi nati in Italia sono "ipso facto" cittadini «integrati». Questa è da premio Nobel. Mai sentito parlare, signora Ministra, del sultanato di Delhi, che durò dal XIII al XVI secolo, e poi dell’Impero Moghul che controllò quasi tutto il continente Indiano tra il XVI secolo e l’arrivo delle Compagnie occidentali? All’ingrosso, circa un millennio di importante presenza e di dominio islamico. Eppure indù e musulmani non si sono mai integrati. Quando gli inglesi dopo la seconda guerra mondiale se ne andarono dall’India, furono costretti (controvoglia) a creare uno Stato islamico (il Pakistan) e a massicci e sanguinosi trasferimenti di popolazione. E da allora i due Stati sono sul piede di guerra l’uno contro l’altro. Più disintegrati di così si muore”.

IL BUBBONE DI QUESTO PAPA IN ITALIA

Non vi è stato papa peggiore di questo papa, che non vi è giorno in cui non faccia politica vomitando le sue insulse parole antievangeliche ripetendo da paranoico che bisogna costruire ponti, intromettendosi in affari che non gli competono. E' lui la maggiore calamita degli invasori che stanno riempendo l'Italia. Che testa ha questo individuo, bubbone dell'Italia, se arriva a dire che anche i suoi nonni furono migranti dal Piemonte in Argentina? Sì, ma dal piccolo spazio del Piemonte ai grandi spazi dell'Argentina. Che ha una superficie di 2.870 milioni di kmq e con una popolazione di 43 milioni di abitanti, per metà di origine italiana, mentre l'Italia ha una superficie di appena 301 mila kmq ma con una popolazione di ben 60 milioni di abitanti, di cui 8 milioni stranieri. Questo bubbone del Vaticano è un Anticristo che non sa nemmeno capire i Vangeli. Dove non si trova una sola frase  di dialogo con altre religioni. "Chi non è con me è contro di me"(Luca, 11,14), disse Gesù, anche se poi si corresse in altra occasione dicendo "chi non è contro di noi è con noi" (Marco, 9,38). Non sa nemmeno che cosa sia la carità intesa in senso evangelico. Con i musulmani non è possibile alcuna integrazione. E' proibita da quel libro di merda chiamato Corano, che giustifica anche l'omicicido di massa nei confronti dei miscredenti, ebrei e cristiani compresi (cfr. Sura V). I musulmani pertanto debbono essere considerati dei fuori leggi perché le norme coraniche non permettono alcuna integrazione, essendo le loro norme in totale contrasto con il nostro ordinamento giuridico. Altro che ius soli. Ecco come deve essere intesa la carità in senso evangelico.   

Matteo 6,1-4

"1 Guardatevi dal praticare le vostre buone opere davanti agli uomini per essere da loro ammirati, altrimenti non avrete ricompensa presso il Padre vostro che è nei cieli. 2 Quando dunque fai l'elemosina, non suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipocriti nelle sinagoghe e nelle strade per essere lodati dagli uomini. In verità vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. 3 Quando invece tu fai l'elemosina, non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra, 4 perché la tua elemosina resti segreta; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà".  
La carità, dunque, deve essere fatta con il danaro proprio, possibilmente in segreto, e non IMPOSTA con il danaro pubblico, cioè con le tasse, altrimenti non si ha alcun merito di fronte a Dio. E tanto meno si ha un merito mantenendo con il danaro pubblico un esercito di invasori, per di più quasi tutti islamici. Questo lurido individuo non lo dice mai quando si affaccia alla finestra dante sulla piazza San Pietro per vomitare  le sue falsità distorcendo i Vangeli. Fregandosene dei milioni di poveri cittadini italiani. E adesso vuole anche lui l'ius soli per peggiorare le cose in Italia. Ma, complice degli islamici, questa sciagura di papa i Vangeli se li mette sotto i piedi confondendo la carità con il diritto. Ha mai letto questo Anticristo il Corano prima di dire che bisogna dialogare con essi e integrarli, come dicono anche quelli della falsa sinistra? Dante redivivo metterebbe questo scellerato nell'inferno, nella nona bolgia dell'ottavo cerchio, insieme con Maometto (raffigurato con il petto squarciato dal mento al ventre), tra i seminatori di discordia. Infatti egli sta seminando discordia nel popolo dei cristiani, che certamente, per la maggior parte, non la pensano come questo Anticristo, che sta rovinando la Chiesa favorendo l'invasione, senza nemmeno distinguere tra islamici e non islamici. Il giornalista Facci è stato sospeso dall'ordine dei giornalisti della Lombardia perché  si è permesso di usare il termine "merda" nei confronti dei musulmani. L'ordine dei giornalisti non dovrebbe esistere. Non è concepibile che un giornalista debba poter scrivere solo iscritto all'ordine.



Ius soli, duro scontro
tra i vescovi e la Lega

 

domenica 18 giugno 2017

CORRIDA: NON FINISCE IN TRAGEDIA. SI DEVE FESTEGGIARE

Un titolo falso che tacitamente approva la corrida invece di condannare questa antica barbarie, che l'UE si è sempre astenuta dal condannare. Nessuna  pietà ma soltanto odio per i toreri, questi squallidi individui che fanno della morte del toro, un erbivoro, uno spettacolo di continue sofferenze. Viene prima indebolito con le banderillas che gli coprono tutto il dorso di sangue. Barbara Spagna. Ha ragione la Catalogna, che ha abolito la corrida, per quanto ne sappia, a separarsi dal resto della Spagna con referendum, che il lurido governo di Madrid non vuole. La storia della Spagna è la storia di uno Stato che non ha mai dato un contributo alla ricerca scientifica. Non troverete nemmeno uno scienziato spagnolo in tutta la storia della scienza. Spagna che con i suoi criminali sbarcati nella America centrale e meridionale (tra cui il super criminale Fernando Cortez) si è coperta dell'infamia di genocidio pur di impossessarsi, e con l'inganno, di tutto l'oro che potevano trovare.  

Toro gli buca il polmone:
torero muore a 36 anni





SE PASSA LA PAZZIA DELL'IUS SOLI SIA SUBITO REFERENDUM ABROGATIVO

A:FEDRIGA_M@CAMERA.IT,pini_giuditta@camera.it,gianmarco.centinaio@senato.it, stefano.candiani@senato.it,erika.stefani@senato.it,roberto.calderoli@senato.it,jonny.crosio@senato.it,giacomo.stucchi@senato.it, raffaele.volpi@senato.it, paolo.arrigoni@senato.it, sergio.divina@senato.it, raffaele.volpi@senato.it, giuliana@stconsiglio.com, silvanaandreina.comaroli@senato.it, derosa_m@camera.it 
Bisogna liberarsi al più presto della MALEDIZIONE che pende sull'Italia a causa del Partito della Disgrazia (PD), che ha in progetto la morte lenta degli italiani per trarre un pacco di voti dagli invasori dando ad essi la cittadinanza. Siamo sgovernati da una massa di individui spregiudicati che non sanno più che fare per mantenere il potere. Adesso vogliono far diventare legge l'ius soli prima delle elezioni per paura che la maggioranza degli italiani ci liberi da questa maledizione. Abbiamo un parlamento illegittimo perché eletto sulla base di una  legge elettorale (porcellum) dichiarata anticostituzionale e tuttavia continua a voler legiferare anche sulla riforma della legge elettorale e vuole introdurre l'ius soli. Per cui occorrerebbe un referendum almeno consultivo per sapere come la pensi la maggioranza degli italiani. E se passasse questa pazzesca legge occorrerebbe un referendum abrogativo. Siete tutti dei fuorilegge, falsa maggioranza (ottenuta con il porcellum) e opposizione, ma non lo volete ammettere. Tutti ammalati di poltronite (attaccamento alla poltrona) perché se non lo fossero l'opposizione avrebbe una grossa arma per impedire a questo illegittimo parlamento di continuare a legiferare fuori legge pregiudicando il futuro. Questo parlamento, deligittimato, non può pretendere di cambiare la legge elettorale. E' come se un chirurgo pretendesse di operarsi da sé. IMPOSSIBILE. L'unica soluzione costituzionale deve essere l'autoscioglimento in massa del parlamento non essendo necessario votare una nuova legge elettorale per cui questo parlamento non è competente data la sua illegittimità. QUOD NULLUM EST NULLUM PRODUCIT EFFECTUM. Invece questo parlamento, pur essendo l'effetto di una causa illegittima (l'anticostituzionale porcellum) pretende di riformare la causa. ASSURDO LOGICO.  Con l'autoscioglimento riprenderebbe vigore il vecchio sistema proporzionale che è l'unico che possa rappresentare la volontà popolare, e senza premio di maggioranza. Anche perché la stessa Corte Costituzionale non aveva il potere di bocciare l'italicum che accompagnava la schiforma della Costituzione bocciata dal referendum del 4 dicembre. Infatti la stessa Corte Costituzionale è costituita per 1/3 da membri eletti da un parlamento delegittimato e anticostituzionale (causa porcellun) e per 1/3 da membri eletti da presidenti della Repubblica eletti da un parlamento anticostituzionale. Dunque l'unica soluzione in conformità della Costituzione è l'autoscioglimento del parlamento che faccia riemergere, senza bisogno di votarla, la legge elettorale fondata sul proporzionale, come fu concepita dai costituenti. Questo parlamento eleggerebbe un 1/3 dei nuovi membri della Corte Costituzionale e un presidente della Repubblica che nominerebbe l'altro terzo dei membri della Corte Costituzionale. Infatti anche le nomine di Napolitano e di Mattarella sono delegittimate a causa del porcellum. Solo così si tornerebbe nell'alveo costituzionale. Ma anche i 5 stelle sono evidentemente dei poltronisti.


I costituenti, che certamente avevano in mente il sistema proporzionale in fatto di legge elettorale (vedere i lavori preparatori), hanno mancato di porre nella Costituzione la legge elettorale. L'Assemblea Costituente manifestò, con l’approvazione dell’ordine del giorno Giolitti, il favore per il sistema proporzionale nell’elezione dei membri della Camera dei deputati, nella seduta dell’Assemblea del 23 settembre 1947. Nella seduta dell’Assemblea del 7 ottobre 1947 sarebbe poi stato approvato anche l'ordine del giorno Nitti, che prevedeva il suffragio universale e diretto, con il sistema del collegio uninominale per l’elezione del Senato. La mancata introduzione della legge elettorale nella Costituzione ha avuto conseguenze assai negative. Negli ultimi anni si è passati dal proporzionale al maggioritario (con i vari mattarellum e porcellum), e poi adesso si  si sta a battagliare su un nuovo sistema elettorale, perché ogni partito se ne frega della rappresentatività con la scusa del dover fare prevalere la governabilità. Anche a costo di una minoranza del corpo elettorale che con la legge elettorale diventi maggioranza in parlamento. Così gli scriteriati componenti della Corte Costituzionale hanno lasciato in piedi la possibilità che un partito che raggiunga il 40% abbia la maggioranza assoluta in parlamento. Ogni modifica del sistema proporzionale è stata fatta sempre nell'interesse di quei partiti che erano allora maggioranza in parlamento, maggioranza fasulla, quella attuale, ottenuta con il premio di maggioranza ottenuta con il porcellum. Invenzione dell'inetto Berlusconi e di Calderoli, che poi si è ritorta proprio contro Berlusconi perché con lo stesso porcellum (termine inventato dal compianto Giovanni Sartori) è stato mandato al governo il PD, il Partito della Disgrazia. E questo parlamento abusivo, fondato su una maggioranza fasulla, ha preteso di riformare la legge elettorale con un ibrido tra collegi uninominali (dove vince chi prende più voti, non chi ha la maggioranza assoluta dei votanti in quel collegio) e proporzionale. Anche se sempre meglio del porcellum. Da notare la falsa Unione Europea dove ogni Stato si fa la sua legge elettorale mentre, al contrario, quando si vota per le inutili elezioni europee, vige il sistema proporzionale puro.      

L'Italia, un'anomalia mondiale
La civiltà occidentale demolita a poco a poco
  1. Blog del prof. Pietro Melis: UNA DISGRAZIA PENDE …


Persino un africano la pensa come me.

"Io, immigrato e italiano
Perché dico no a ius soli"


 

Evidenzio qui solo alcuni argomenti tra quelli trattati nei miei tre articoli di cui riporto in basso i link. 

1) Che fine fanno i genitori o una donna che venisse da clandestina a sfornare in Italia un figlio? I genitori o la sola donna acquisirebbe anch'essa la cittadinanza? Perché sarebbe impossibile separare il figlio nato in Italia dai genitori. Dunque bisognerebbe concedere la cittadinanza anche ai genitori o alla donna arrivati come clandestini. E il venire qui in Italia per sfornare un figlio sarebbe un'attrazione in più per favorire l'invasione dall'Africa e dall'Asia. Vi sarebbe un figlio nato con cittadinanza italiana con possibile doppia cittadinanza dovuta a quella dei genitori. Il figlio nato in Italia dovrebbe rinunciare alla cittadinanza dei genitori o della sola madre (giacché è possibile che in Italia vengano donne singole a partorire).
2) L'Italia ha un territorio di soli 301mila kq con una popolazione di residenti, tra cittadini e stranieri (8%), di 60 milioni. Dove si vuole arrivare con la pazzia dell'jus (melius: in latino ius) soli?  
3) Gli ultimi arrivati verrebbero equiparati a figli degli italiani da lunghe generazioni, degli italiani che hanno dato anche la vita per l'Italia. Perché ognuno eredita le benemerenze dei propri avi, di quelli che hanno lavorato PER l'Italia e hanno fatto il Risorgimento e due guerre mondiali. Dove stanno le benemerenze di questi invasori che, per di più, sono quasi tutti islamici e non possono essere integrati perché non esiste un Corano moderato, essendo lo stesso Corano una predicazione della violenza sino a giustificare l'omicidio di massa (ebrei e cristiani compresi) nei confronti dei miscredenti (Cfr. Sura V)? Le loro benemerenze stanno in Africa e in Asia. E questi vengono qui per fare concorrenza ai disoccupati e agli operai ingrossando quello che Marx chiamava "esercito di riserva" dei disoccupati e dei sotto occupati, che serve a sfruttare di più la classe operaia tenendo bassi i salari. Una falsa sinistra TRADITRICE DELLA CLASSE OPERAIA.  Dove vuole arrivare il PD (Partito della Disgrazia) con il suo scellerato e disonesto progetto?
4) Si noti che un neonato che nasca all'estero da genitori italiani nasce con cittadinanza italiana. Perché vale l'ius sanguinis. E allora perché riconoscere il diritto di cittadinanza per il solo fatto di nascere in Italia? FOLLIA! FOLLIA! IL PD vuole fare in fretta perché ha paura di perdere le prossime elezioni.
Dico all'opposizione che questi miei argomenti bisogna renderli pubblici oltre i muri del parlamento. Per farli capire (ammesso che abbiano cervello per capirlo) anche a quegli sciagurati che votano PD e per i loro affini. Io non voglio essere equiparato ai figli di questi invasori avendo avuto un padre che ha fatto due guerre mondiali rischiando di finire alle Fosse Ardeatine a cui riuscì a sottrarsi fuggendo dopo l'arresto. Altrimenti, come colonnello antifascista, rifiutatosi di portarsi nella R.S.I., sarebbe stato portato prima a Regina Coeli e poi alle Fosse Ardeatine. Io sono erede delle benemereze di mio padre e non voglio che abbiano cittadinanza coloro che non hanno benemerenze ataviche in Italia. In uno dei miei post do la soluzione che diede Platone nell'ultima opera le LEGGI circa l'immigrazione. Dopo un certo numero di anni, dice Platone, gli immigrati prendano la loro roba e se ne vadano. 

Blog del prof. Pietro Melis: MORALE E DIRITTO

pietromelis.blogspot.com/2017/02/morale-e-diritto.html
15 feb 2017 - Tutti i guai della politica derivano dall'avere introdotto in essa la confusione tra morale e diritto, dando luogo al buonismo dell'accoglienza.Blog del prof. Pietro Melis: LA FOLLIA DELL'JUS SOLI
08 feb 2017 - LA FOLLIA DELL'JUS SOLI. Il pretesto dei bambini stranieri per l'instaurazi... La Convenzione di Ginevra del 1951 relativa allo status dei ...Blog del prof. Pietro Melis: LA FOLLIA DELL'JUS SOLI. MANCANZA DI ...
pietromelis.blogspot.com/2015/10/la-follia-delljius-soli-mancanza-di.html
11 ott 2015 - Il mentecatto Renzi, una vera sciagura nazionale, vuole introdurre l'jus soli temperato. Che significa, secondo lui, riconoscere la cittadinanza ..