martedì 8 settembre 2015

LE MENZOGNE DELLE TV E DELLA STAMPA SUL BAMBINO MORTO DI 3 ANNI

Continua il piagnisteo sulla foto di questo bambino raccolto morto su una spiaggia turca. Fotografia sfruttata ad uso e consumo di quelli che giustificano i cosiddetti migranti, in realtà invasori. Dopo questa foto il capo del governo inglese, prima fermo nel voler respingere qualsiasi cosiddetto immigrato, anche se ritenuto profugo di guerra, si è dovuto arrendere accettando di accogliere qualche migliaio di questi falsi profughi. Ma perché morì questo bambino? Non perché il padre siriano (!) volesse trasferirsi in Europa come molti altri, ma perché con il trasferimento avrebbe potuto richiedere di avere il dentista gratis per avere i denti nuovi. Non fuggiva dalla Libia su uno dei soliti barconi. Viveva in Turchia con moglie e figli dove aveva un lavoro regolare da tre anni. Ha cercato di raggiungere la costa della Grecia per entrare nell'Europa dell'UE, potendo così presentarsi falsamente come profugo di guerra Ma vi è qualche controinformazine di regime che scopre la verità contro le menzogne di regime.
http://voxnews.info/2015/09/06/zia-aylan-morto-perche-il-padre-voleva-denti-nuovi-video/
Ecco invece l'informazione di regime
Ma vi sono anche dei dubbi circa la verità ufficiale usata come propaganda per commuovere.

Dalle scarpe al corpo spostato: complottisti scatenati su Aylan

E poiché il non commuoversi per la morte di qualcuno non è reato, soltanto l'idiozia ideologica poteva considerare colpevole di reato uno che aveva detto provocariamente che si sarebbero risparmiati 50 euro al giorno. Che cosa c'entri questo con l'accusa di istigazione alla discriminazione razziale (famigerata legge Mancino buona per tutti gli usi) è cosa che soltanto i disonesti potevano sostenere.
Migranti, esulta su Facebook per la morte di Aylan. Denunciato un uomo di Bolzano

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Può essere una montatura o no, ma intanto il nostro Mister Bean usa queste immagini come captatio benevolentiae, come se quel bambino l'avessimo ucciso noi italiani o europei, brutti, cattivi e mascalzoni.
Molto esplicative le immagini del passaggio dei tanto cari migranti in quel di Budapest, io vedo strade lerce piene di pattume, all'interno dei bus cibo abbandonato nei bidoncini della spazzatura e perfino feci, a testimonianza di che razza di sottosviluppati ci stiamo mettendo in casa.
La misura per quanto mi riguarda è ormai colma, e non capisco cosa aspetti la gente, che ormai è l'unica a poter rovesciare la situazione (i governi non lo fanno, quindi è dal popolo che deve partire la rivolta come nella Rivoluzione Francese), a intervenire.
Vogliamo aspettare che ci esproprino le case per metterceli dentro?
Ora ci si mette anche il papa (minuscolo) a dire che le parrocchie diano asilo a queste locuste.
Penso che Ratzinger se ne sia andato o sia stato allontanato, in quanto, avendo previsto questo, non si sarebbe piegato a questa barbarie, e abbiano messo a capo della chiesa un fantoccio.
Tempi cupi ci attendono, se non verrà messo uno stop.

Cecilia

Eva de Molay ha detto...

Il buonista falso (con i soldi nostri) Renzi, a noi detrattori ci chiama bestie. Orgogliosa di essere accomunata al regno animale, il quale mostra di essere molto più evoluto di certi esseri degeneri. Gli animali non si mischiano con razze con cui non hanno affinità, e non derubano i loro simili con storie fasulle per rovinar loro la vita. Questo governo di depravati massoni ci portera incontro a sottomissione islamica, violenza e degrado, sarebbe di gran lunga meglio esser governati da cani e gatti.

francesco ha detto...

Le "rivoluzioni" , a partire da quella francese, sono sempre state guidate da élite, il popolo è solo stato esecutore di quanto impartito.

Anonimo ha detto...

Se questi "profughi" fossero tutti cristiani
non ci sarebbero problemi d'integrazione.
Ma sono quasi tutti musulmani:all'inizio
faranno finta di ringraziarvi poi.....
giù con gli attentati,perché se metti in un
recinto dei lupi dove c'erano delle pecore
secondo voi cosa può succedere?
ANONIMO CROCIATO.