sabato 20 dicembre 2014

AD UN CERTO EJAZ AHMAD

redazione@stranieriinitalia.it

Elezioni. Ejaz Ahmad: "Qui ho scoperto la democrazia, ora ...

www.stranieriinitalia.it/attualita-elezioni._ejaz_ahmad_qui_ho_scoperto_...
23 mag 2013 - Ejaz Ahmad non è uno che rimane con la mani in mano. Ora è lanciato in una nuova avventura per diventare consigliere municipale.

lei in una intervista alla TV ha dimostrato di essere il solito musulmano disonesto che per imbrogliare la gente ignorante che non conosce quel libro di merda per pazzi chiamato Corano cita sempre in modo incompleto quella frase abusata che dice: Chi uccide un uomo uccide l'umanità intera.  Omettendo sempre di aggiungere dopo "un uomo" l'inciso "che non abbia corrotto la terra".
Lei può prendere per il culo solo gli ignoranti.

Riporto quanto scritto nel mio libro Scontro tra culture e metacultura scientifica: L'Occidente e i diritto naturale. Nelle sue radici greco-romano-cristiane. Non giudaiche e antislamiche.
Chiunque ucciderà una persona che non abbia ucciso un’altra o portato la corruzione sulla terra, è come se avesse ucciso l’umanità intera”. (Sura V). La malafede ha sempre indotto la propaganda islamica in Occidente e quella dei politici occidentali, fautori del dialogo con l’Islam,  ad omettere l’inciso “o portato la corruzione sulla terra”. E poiché l’Occidente porta la corruzione sulla Terra, si deve precisare ciò che segue poche righe sotto: “la ricompensa per coloro che si danno a corrompere la Terra è che essi saranno massacrati, o crocifissi, o amputati delle mani e dei piedi dai lati opposti, o banditi dalla terra…eccetto quelli che si pentiranno prima che voi vi impadroniate di loro” (Sura V). Questa è la migliore risposta per coloro che propagandano per malafede o per ignoranza l’immagine di un Islam come religione di pace. Un Islam moderato è un falso Islam. La radice del terrorismo è nello stesso Corano.

E’ incredibile che una simile religione possa trovare dignità di riconoscimento in Occidente, considerando che in Italia, per esempio, l’autore del Corano, se avesse scritto oggi tale testo, dovrebbe stare in galera perché perseguibile secondo il Codice penale per “concorso nel reato”(art.110) e “istigazione a delinquere” (art. 414), sino all'omicidio di massa. Il Corano, inoltre, contrasta con l’art. 8 della Costituzione italiana, che richiede che “le confessioni religiose…non contrastino con l’ordinamento giuridico italiano”. Il Corano è un testo contrario agli ordinamenti giuridici della tradizione occidentale. Un vero islamico non dovrebbe poter avere residenza, e ancor meno cittadinanza, in Occidente. E invece è stata permessa in Occidente la predicazione ufficiale del Corano in un gran numero di moschee, per di più con i finanziamenti dell’Arabia saudita, che, alleata degli Stati Uniti, ha il peggiore regime politico di tutta la Terra, essendo espressione di uno Stato teocratico retto da una monarchia assoluta che è la negazione totale dei diritti umani. Ed è ancor più scandaloso che in Italia un ministro dell’interno abbia proposto una consulta degli islamici italiani, promuovendo la confusione tra morale e diritto e contravvenendo ai principi di uno Stato laico, che deve ignorare qualsiasi religione, tollerabile nella vita privata sino a quando non sia in contrasto con le leggi dello Stato laico. Un islamico moderato è soltanto un falso islamico, che mette in atto la regola coranica della dissimulazione per gli islamici che risiedano in Paesi non islamici. In ogni islamico vi è un potenziale terrorista. 
 

2 commenti:

Ausel Pereira ha detto...

Spero che questi post o articoli siano letti da tantissimi in quanto sono veramente illuminanti per chi ignora queste verità. Meriterebbero , a mio modesto avviso , una diffusione più ampia per svegliate la massa sonnolenta. Con il corano bisognerebbe fare la stessa operazione fatta con la traduzione vera della bibbia che ha dimostrato che in essa non c'è niente di sacro e che non parla di Dio.

ancor ha detto...

Quoto in toto Ausel Pereira. Per destare i sonnacchiosi cronici italioti, c'è bisogno non solo del Blog del prof. Melis che è già ottimo, ma soprattutto del martello di THOR!