lunedì 1 febbraio 2016

VIRUS ZIKA: RIFLESSIONI FILOSOFICHE

Si sa che il virus è costituito da un RNA, mentre i batteri sono costituiti da un DNA. Ciò significa che il virus non può vivere fuori del corpo di cui è parassita. Da che cosa hanno avuto origine i virus e i batteri? Dalle prime cellule formatesi circa 4 miliardi di anni fa. Tutte le forme di vita provengono da una casuale simbiosi di batteri, che  sono cellule monocariotidi e monocellulari. Dalla loro simbiosi è nata la cellula eucariotica, senza la quale la Terra sarebbe ancora abitata solo da batteri e alghe azzurro-verdi (monocellulari e monocariotidi). E' la teoria della biologa Lynn Margulis, ormai accreditata scientificamente. La natura ha impiegato circa 3 miliardi di anni per passare dalla cellula monocariotica a quella eucariotica. E' evidente che questo tempo così lungo esclude un progetto intelligente della natura. L'evoluzione biologica è percorsa tutta dalla casualità, su cui hanno però agito le leggi fisico-biologiche della necessità. Il virus è un organismo vivente che ha una sola elica nel suo RNA al contrario del DNA.  Sull'origine della vita le ipotesi sono diverse. Alcuni dicono che sia il virus la prima forma di vita, altri dicono che sia stato il batterio e che il virus sia un batterio che abbia perso la doppia elica degradandosi nell'RNA. Comunque stiano le cose è evidente che i virus stanno all'origine della vita, e subiscono continuamente mutazioni. Come i batteri. 
Non si era mai parlato del virus Zika di cui sono portatori alcune specie di zanzare. E' stato scoperto in Brasile, e si è sconsigliato alle donne di rimanere incinte in attesa che si scopra un vaccino perché questo virus sarebbe causa della microcefalia. Attualmente in Brasile vi sono 8 milioni di donne incinte. Tutto ciò fa forse parte di un disegno divino della natura? IMPOSSIBILE. Se fosse parte di un disegno intelligente questo Dio avrebbe favorito la nascita del virus Zika per scoraggiare l'aumento demografico. Oppure  l'avrebbe fatto sorgere per infettare solo tutti i musulmani in modo da farli nascere tutti microcefali. E' vero che chi crede nel Corano è già di per sé senza cervello, ma ridurli all'impossibilità  di continuare a credere in quel libro di merda  a causa della microcefalia sarebbe allora l'unica prova di un disegno divino della natura.     

8 commenti:

Diego Festa ha detto...

Buondi´professore...
ci tenevo a precisare che i virus sono solamente detriti cellulari, spazzatura, roba morta, contrariamente a quanto ci viene inculcato ciclicamente...
per maggiori informazioni, se vuole saperne di piu´dia un´occhiata a questo:
http://anima.tv/valdovaccaro/2012/66-batteri-e-virus-quale-contagio/

Buona giornata

Anonimo ha detto...

professore,
ma cosa dice mai ? una persona microcefala è più adatta a leggere il corano...
saluti,
marco

Pietro Melis ha detto...

Si è dibattuto sempre se il virus sia un organismo vivente. Ho scritto che alcuni lo considerano una degradazione del batterio. Altri ritengono che all'origine della vita vi sia l'RNA e non il DNA con l'aggiunta della duplicazione nella doppia elica. Se è una degradazione del DNA si può dire che sia una spazzatura del DNA. Tanti riguardi ad Aldo Vaccaro, che però non so se sia un esperto in fatto di biologia evoluzionistica, su cui nel 1999 ho scritto un libro di 519 pagine intitolato: "Biologia e filosofia. Origine della vita ed evoluzione biologica. Casualità e necessità". Mi sono limitato ad esporre il pensiero di tutti i più importanti scienziati sull'argomento. Che demoliscono il finalismo.

Alessio ha detto...

Professore, certo che se esistesse un Dio sarebbe sicuramente molto PIGRO ad impiegare ben 3 miliardi di anni per il passaggio da una forma di vita ad un'altra più evoluta......

Anonimo ha detto...

Valdo Vaccaro è esperto in nulla. E' un economista che ha deciso di divulgare le fantasie crudiste. Un po' come i giornalisti che parlano di inflazione, riserva frazionaria, deficit, signoraggio e quant'altro essendosi informati la sera prima.

Camilla

Pietro Melis ha detto...

Cara Camilla, concordo. Vaccaro difende una causa giusta (l'animalismo e il vegetarianesimo-veganesimo)con argomenti da ignorante.
Non è medico ma laureato in economia e poi in filosofia. E' un ignorante fanatico nel suo voler trattare argomenti di medicina. A ognuno il suo mestiere

Anonimo ha detto...

Professore, non è da lei dare dell’ignorante e del fanatico a qualcuno (che non sa d’essere stato oggetto di insulti gratuiti) sollecitato peraltro da un TROLL che si presenta come “Camilla”, e che di sicuro oltre a Vaccaro ha in odio in primis gli animali (oltretutto lei ha fatto un torto a quel Diego Festa che con tanto entusiasmo le ha segnalato il link). Prima di esprimere giudizi così tranchant dovrebbe informarsi bene. E se davvero ritiene Vaccaro un fanatico ignorante non solo si pone sullo stesso piano di anonimi analfabeti in campo alimentare, ma fa il loro sporco gioco. Le ricordo che Vaccaro è stato attaccato durissimamente per aver espresso un proprio punto di vista sull’omosessualità e che gli è costato una sorta di scomunica. Promuove la scienza della salute con notevole competenza (annovera tra i suoi estimatori fior di medici) e se lei avesse ravvisato degli errori dovrebbe almeno avere la correttezza di riferire dove, come e quando. La sua difesa dei medici come fossero infallibili è quantomeno strana o forse dettata da ingenuità o eccesso di fiducia, dato che essi si ammalano esattamente come e forse più dei loro stessi pazienti, per non parlare del pappa e ciccia esistente tra medici-nutrizionisti e venditori di salumi (stendo un velo pietoso su case farmaceutiche e medici vivisettori). Le ricordo che chi non è medico non può prescrivere farmaci né formulare diagnosi o effettuare visite, ma a nessuno è precluso fare divulgazione scientifica. Vaccaro è economista e filosofo, e allora? Scrivere cose intelligenti e sensate è forse prerogativa dei camici bianchi? Non mi risulta. Affermare infine che Valdo Vaccaro difenda la giusta causa dell’animalismo e del vegetarianesimo-veganesimo con argomenti da ignorante è a dir poco ingeneroso. A supporto degli argomenti di Vaccaro ci sono solide basi etiche, scientifiche, storiche, antropologiche e filosofiche, nonché esponenti di assoluto rilievo uno fra tutti Pitagora; o vogliamo lasciare ai “dottori” l’esclusiva in fatto di buona salute e corretta alimentazione? Il mio consiglio è quello di fare più attenzione la prossima volta prima di "concordare" troppo frettolosamente con chi le scrive, e di rimuovere il post che ha pubblicato con tanta leggerezza unitamente alla Sua sprezzante risposta, poi lei è padrone di fare ciò che crede. Certo di un incidente di percorso Le esprimo immutata stima.

Pietro Melis ha detto...

All'anonimo. Se vuole una risposta non scriva sotto anonimato. E preferibilmente con email (che non pubblicherei). Altrimenti si pone anche lei al livello di un troll.