martedì 14 febbraio 2017

GLI AMMUTINATI DEL BOUNTY (PD)

Come chiamare il PD se non Partito della Disgrazia, del Disonore, della Demenza? Tutti i mali d'Italia sono dovuti al Bounty PD. Che l'ammutinamento porti al loro fallimento con la secessione. Hanno riempito l'Italia di invasori, che costano 2milioni e 700.000 euro al giorno mentre questo governo PD è stato costretto a ridurre il deficit annuale a 3 miliardi con una riduzione dello 0,4 del deficit per ottemperare ai dettami dei burocrati di Bruxelles. Avevano una loro banca, il Monte dei Paschi di Siena, che dava finanziamenti ai compagni del PD e che è stata salvata dal fallimento con il danaro pubblico, mentre i cosiddetti profughi (ma sono dati ufficiali) sono costati negli ultimi due anni più di circa 8 miliardi di euro. Non ci sono soldi per i terremotati ma vi sono soldi per i "centri di accoglienza" dove ciascuno costa almeno 1000 euro al mese. Adesso si è proposto di offrire ai cosiddetti profughi dei lavori socialmente utili ma non pagati e non obbligatori. Ma chi di questi sarebbe disposto a fare volontariamente dei lavori socialmente utili non pagati? Pura follia. A parte il fatto che costerebbero egualmente perché dovrebbero essere assicurati. E chiamano populisti coloro che si oppongono a questa situazione che ha comportato anche una invasione di islamici, che mai potranno integrarsi a causa del Corano. E' bene che l'ammutinamento porti alla loro sconfitta perché non vedo differenza tra gli ammutinati e la dirigenza apparentemente maggioritaria del Bounty PD del bomba Renzi, che per tre anni ha cooperato a sfasciare ancora di più l'Italia regalando mance elettorali e proponendo la schiforma della Costituzione con la sua conseguente batosta del 4 dicembre. Volle dare ascolto a quell'individuo (il Peggiore) che gli diede l'incarico di capo del governo a condizione che modificasse la Costituzione. Ringraziamo dunque il Peggiore, che è stato la causa della liberazione dell'Italia da un esagitato tronfio di sé.  Ma gli ammuntinati non sono migliori visto che si fanno propagatori dell'jus soli in modo da meticciare ancor di più l'Italia nella continua propaganda della società multiculturale e multirazziale. Oggi la vera sinistra si può trovare solo a destra, in una destra sociale, nazionale, che liberi l'Italia e l'Europa dal potere dell'economia finanziaria che ha impoverito il ceto medio e ha generato più poveri, da quella globalizzazione dello sfrenato liberismo senza regole che pone in crisi la sovranità economica e monetaria di ciascuno Stato.       
Che razza di Unione Europea è un'Unione dove non esiste un'untà fiscale e ogni Stato ha libertà di inventarsi le tasse che vuole? Questa UE è un vero ossimoro, una contraddizione che dovrà implodere su stessa.   

4 commenti:

Anonimo ha detto...

professore,
da notare come a bruxelles siano inflessibili ( alla faccia della cosiddetta "flessibilità" ! ) quando si tratta di sforare i conti dello zero virgola, ma come siano poi assenti quando si tratta dei ricollocamenti dei migranti...c'è chi dice sia tutto un teatrino, con attori ben pagati e regìa degli illuminati, a cominciare da soros. comincio a crederlo anch'io !
in questo disegno, il popolo italiano e quello greco devono scomparire da un punto di vista etnico, sostituiti da popoli africani di varie etnie. da qui si capisce il perché di leggi sempre più assurde che danneggiano i giovani, specie se laureati, costringendoli a fuggire all'estero. import-export.
saluti,
marco

Anonimo ha detto...

Ho già scritto molte volte, da tempo, che la maledetta "unione europea" del XXI Secolo altro non è se non la metastasi della Unione Sovietica del XX Secolo, e farà la stessa fine.
Con una possibile differenza = la Unione Sovietica fu una tragedia che terminò con una farsa; la unione europea è certamente una farsa, che terminerà probabilmente con una tragedia. Giancarlo Matta

Aldo Zixicivi ha detto...

E' chiaro che le ragioni della migrazione non sono le guerre, o meglio lo sono sempre state.

Solo che prima non avevano i mezzi di trasporto per raggiungerci, erano talmente messi male che morivano di fame dove erano, e noi da buonisti gli inviamo un pò di medicinali e di viveri ogni tanto.

Ora sono in grado di raggiungere le nostre coste e le nostre terre, respingerli è l'unica soluzione, altrimenti avremo un sovraffollamento insostenibile.

Anonimo ha detto...

Respingerli, oramai, nn sarà più tanto facile. Questi invasori sono tutti giovani nel pieno delle forze, si allenano in continuazione, sicuramente ben addestrati e pronti a combattere. Ci avranno sicuramente anche studiati e carpiti tutti i nostri punti deboli, godono, infatti, di una incredibile libertà di movimento. Secondo la mia opinione, si stanno preparando per mettere a ferro e fuoco l'occidente. Chi li potra fermare, mi domando. Daniele