martedì 23 maggio 2017

L'EUROPA MULTIRAZZIALE E MULTICULTURALE RACCOGLIE IL SEMINATO

Una bomba fatta esplodere "Nel nome di Allah clemente e misericordioso"(così inizia ogni Sura del Corano). Clemente e misericordioso con chi? Con quelli che credano nel maggiore pazzo e criminale della storia che fu Maometto, inventore analfabeta di quel libro per pazzi chiamato Corano. Si portava dietro uno scriba a cui ogni tanto dettava le sue allucinazioni o imposture. Di che si lamenta l'Europa multirazziale e multiculturale ormai impotente contro gli attentati terroristici dopo avere aperto le porte agli islamici continuando a distinguere tra islamici moderati ed islamici estremisti? GRANDE FALSITA'. Perché i governi occidentali  non riconoscono che non può esistere questa distinzione perché non esiste un Corano moderato? Gli islamici che si dichiarano moderati  in realtà non si dissociano apertamente dai terroristi e si nascondono dietro il comandamento coranico della dissimulazione o

Taqiyya - Wikipedia 

che impone ad essi di far finta di aderire alle leggi di uno Stato in cui siano minoranza, aspettando che monti il loro numero perché poi si impadroniscano di esso.

Quelli che predicano l'integrazione hanno mai letto questo libro tremendo che dovrebbe essere considerato fuori legge in quanto è una continua istigazione alla violenza armata sino all'omicidio di massa? Perché si ritiene giusto proibire di  fare propaganda per il Mein Kampf di Hitler mentre è permesso fare propaganda per il Corano, che è peggio del Mein Kampf? Perché dietro il Corano vi è un miliardo e mezzo di pazzi che vi credono. E' solo una questione di numero. E contro questo grande numero non ci si può opporre. Bisogna subirne il ricatto terroristico. Ma bisognava essere previdenti perché l'Occidente impedisse sin dall'inizio l'infiltrazione e l'aumento in esso della presenza islamica.  
Che cos'è dunque la strage di Mancester se non l'applicazione del Corano?  Mi limito a citare una frase della Sura V: "In verità la ricompensa di coloro che combattono Allah e il suo Messaggero e si danno a corrompere la terra è che essi saranno massacrati o crocifissi, o amputati delle mani e dei piedi dai lati opposti, o banditi dalla terra: questo sarà per essi ignominia in questo mondo e nel mondo avvenire immenso tormento, eccetto quelli che si pentiranno prima che voi vi impadroniate di essi".   
Dunque di che ci si lamenta? Il terrorismo islamico è previsto dallo stesso Corano. Allah è clemente e misericordioso solo con quelli che siano disposti a pentirsi convertendosi alla pazzia o impostura del suo messaggero. La bomba di Mancester ha bandito dalla terra 22 miscredenti, non importando che vi fossero anche bambini, figli di miscredenti. D'altronde, che ci si poteva aspettare da un governo inglese che ha concesso agli islamici il riconoscimento di tribunali islamici per quanto riguarda il diritto di famiglia, che si sovrappone alla legge inglese? PAZZESCO.    
Pertanto sono stufo di sentire parlare di accoglienza e di integrazione. Queste bombe dimostrano il contrario. Ormai bisogna abituarsi ad esse per colpa di governi scellerati che credono nell'integrazione degli islamici.  Queste bombe non mi emozionano più.   Vi ho fatto l'abitudine. Avanti la prossima.   

Elogio dei muri che proteggono la civiltà - 

C’è del marcio in quella marcia 
Le città italiane stanno ripiombando nel Medioevo
Avevo previsto tutto sin dal 2004 esponendo un florilegio del Corano nel mio libro Scontro tra culture e metacultura scientifica. Da cui è tratto l'articolo sottostante

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Sono solo uno stupido anonimo, e forse non merito di rispondere ad una persona così bella. Ho trovato il tuo blog praticamente per caso, cercando la top ten delle persone che "non volevano nascere". Ho letto tutto quel che hai pubblicato; non so come una persona che non conosco, di cui non so nulla possa lasciarmi un tale pugno nell'anima. Forse siamo molto diversi, non mi è dato saperlo.. Forse no, l'unica cosa che so è che più di una volta in me c'era quella voglia di farla finita che nessuno capisce, puntualmente zittita dalla parte ancora in vita di me stesso. 'Sai quante cose troverai li fuori, cose migliori di quelle che hai passato o ti stanno capitando!' mi dicevo, e quel piccolo psicopatico che vive in me se ne tornava in un angolino. In fondo non c'è limite al peggio, e perché dovrei essere proprio io a toccare il fondo? Ci sono milioni di persone che stanno peggio di me, forse io non posso avere l'egocentrico diritto di togliermi la vita. Per tante persone che mi vogliono bene ce ne sono poche che mi augurerebbero il male, ma è curioso notare quanto mi importi di quest'ultime. Potrò porre un freno alla mia morte ancora molto a lungo, ma lacrime fastidiose continuano a sgorgare anche quando avevo giurato a me stesso che le avevo finite. Lessi da qualche parte che ad ogni persona destiniamo un tot di lacrime, ma quelle che ho speso per la ragazza che amo - o che amavo, non riesco più a capire se i miei sentimenti siano diventati un attaccamento morboso - hanno superato di molto quell'argine. Ora non so cosa fare, se alzarmi da questo letto e prendere una strada qualsiasi (che porti al futuro o al suicidio, ancora non so) o rimanere a riflettere sull'ombra che sono ora. Intanto però volevo ringraziarti di aver aperto questo blog, hai gettato una scintilla nella mia giornata vuota e, per la prima volta, ho trovato qualcuno di simile a me nei lati peggiori. Ti ringrazio infinitamente per questo, sembrerà un ossimoro ma mi sento compreso. Forse non solo, ed è il regalo più bello che il caso (se esiste) potesse farmi oggi. Per favore, non smettere di scrivere.

Anonimo ha detto...

E intanto le persone che contano (e che sono la causa di tutto ciò), vivono e fanno i loro porci comodi sotto una costante protezione armata e ogni volta che si spostano, c'è un'incredibile spreco di risorse e di mezzi; neanche fossero loro i bersagli. Gli estremisti, hanno capito da tempo che per portare questo schifo di occidente a fare quello che vogliono loro, nn devono toccare il pastore, ma il gregge. Magari uno di questi schifosi bastardi, facesse secco un capo di stato o magari lo stronzo che siede a san Pietro. I potenti se la farebbero sotto dalla paura e la reazione nn tarderebbe ad arrivare. Scommetto che nel giro di un mese, nn si sentirebbe più parlare ne dell'islam e ne del corano. Fino a che muore l'inutile plebaglia, niente cambierà e i negri ce li avremo sempre più dentro casa. Saluti professore, Daniele.

Tobia Simeoni ha detto...

Io personalmente non nutro più nessuna speranza di salvezza, ieri sera sono stato a farmi il sangue amaro commentando per più di un'ora su YouTube con una demente buonista, secondo la quale bisognerebbe passivamente accettare il fatto che mezza Africa si stia clandestinamente trasferendo in Italia accelerando così giorno dopo giorno la sostituzione etnica del nostro popolo; affermazioni che definire grottesche sarebbe un eufemismo. Mi dispiace dirlo, ma se questa è la mentalità dominante forse le bombe e i morti ce li meritiamo davvero.

Anonimo ha detto...

professore,
la distinzione tra islam radicale e moderato non ha senso.
il killer del bataclan poteva essere definito un "moderato" ( leggasi : non praticante )
in quanto beveva alcol, mangiava il maiale e scopava lui stesso come un maiale con uomini e donne. eppure ha fatto quello che ha fatto.
il corano diventa un pretesto, una scusa per chiunque non sia sano di mente.
come dice lei sarebbe lo stesso se oggi il mein kampf fosse liberamente acquistabile e un pazzo dopo averlo letto andasse ad uccidere qualcuno.
saluti,
narco

Alessio ha detto...

Io onestamente credo che a quest'Europa gli stia bene se ogni tanto succedano questi attentati, perché questo terrorismo costringe la decadente civiltà europea a riflettere e a guardare in faccia lo scempio che si è preparata con le sue stesse mani. Vi era un tempo in cui l'Europa dominava il mondo ed aveva colonie dappertutto, adesso è ridotta solo all'ombra di se stessa e si sta suicidando come l'antico impero di Roma che accoglieva i barbari sperando di "addomesticarli"! E' forse orrendo dirlo, ma a mio modo di vedere questi attentati sostanzialmente servono per scuotere le coscienze almeno per poco tempo e per far comprendere all'opinione pubblica le conseguenze dell'islamizzazione. Se poi colpiranno in futuro anche qualche capo di Stato (e nel novembre 2015 stavano per colpire Hollande) forse davvero potrà esserci una svolta nelle politiche scriteriate attuali.

Anonimo ha detto...

L'unica soluzione è la deportazione dei musulmani fuori dall'europa.
Tutti.
Nativi o immigrati, l'islam deve essere bannato.
Entro 5 anni devono sparire, altrimenti rastrellamento e carcere (o soppressione, ancora meglio).
Se non viene fatto questo entro 10 anni, saremo morti tutti entro 30 anni.