domenica 17 agosto 2014

17 AGOSTO

Il giorno infelice in cui nacqui senza volerlo.
L'uomo è come un treno. A vent'anni è un rapido. A quarant'anni è un direttissimo, a cinquanta è un diretto, a sessanta è un accelerato, a settanta è su un binario morto.  Per vivere oltre bisogna trovare un collegamento con un binario vivo. 

Ognuno sta solo sul cuor della terra 
trafitto da un raggio di sole. 
Ed è subito sera. (Salvatore Quasimodo).

Udir lento e pesante
strider di ferro un uscio
e l'ultima luce strozzarsi di dentro. 
Come sentir di dentro a me oscuro
richiudersi il tempo che trascino. (Pietro Melis, 1967, da una delle 12 poesie scritte in quell'anno. Poi silenzio. Non avevo altro da aggiungere).

Se ognuno pensasse che prima o dopo si farà sera per tutti non si darebbe importanza a cose che non ne hanno. 

IO NON VOLEVO NASCERE

pietromelis.blogspot.com/2013/08/io-non-volevo-nascere.

io non volevo nascere - Pagine di Libri - Blog

paginedilibri.myblog.it/archive/2011/04/30/io-non-volevo-nascere.

5 commenti:

Marcus ha detto...

Auguri prof., capisco le sue ragioni e le auguro una vita lunga e felice. "Non è bene la vita, ma il vivere bene".

Pietro Melis ha detto...

E' una frase di Seneca (Lettere a Lucilio, 70) da me citata nel libro "Io non volevo nascere" (p.10).
Grazie anche se non sopporto gli auguri. Un tale gridò a Giovanni Paolo I: lunga vita al papa. Che però morì il giorno dopo, dopo 33 giorni di pontificato.

Anonimo ha detto...

Non le faccio gli auguri allora, del resto la capisco bene non gradendoli a mia volta. "Io non volevo nascere" è un libro che vorrei tanto poter leggere. La saluto. Francesco Virdis

natascia prinzivalli ha detto...

"E andando nel sole che abbaglia

sentire con triste meraviglia

com'è tutta la vita e il suo travaglio

in questo seguitare una muraglia

che ha in cima cocci aguzzi di bottiglia." ( E. Montale)

Buona vita Prof.

Pietro Melis ha detto...

Parafrasando Dante (Sì ch'io fui sesto tra cotanto senno, Inferno,IV,102)mi vien da dire: Ed io fui terzo tra cotanto senno